Home In evidenza Anzio, il M5S raccoglie le firme per la lista e Cristoforo Tontini...

Anzio, il M5S raccoglie le firme per la lista e Cristoforo Tontini lascia il Movimento

1051
0
Tontini

PollastriniMentre il Movimento 5 Stelle si prepara a raccogliere le firme necessarie per presentare la lista, l’altro gruppo – a questo punto ex 5 Stelle – guidato dal consigliere comunale Cristoforo Tontini si prepara ad affilare le armi. E’ dopo 72 ore di silenzio rompe gli indugi e lancia il primo siluro all’indirizzo dei sostenitori di Rita Pollastrini la cui lista, lo ricordiamo, ha ottenuto la certificazione dallo staff nazionale la scorsa settimana. In lista con lei tutti gli esponenti dei Grilli di Anzio, pronti a scendere in campo per vincere le elezioni.

Ma mentre la lista dei nomi diventa pubblica, l’altro gruppo a 5 Stelle apre le ostilità iniziando a fare le pulci ai candidati al consiglio comunale: “La cosa che ci lascia a dir poco sconvolti è che questa lista – si legge in una nota diramata nelle scorse ore – è in palese contrasto con svariate regole del M5S“, tra cui il fatto che alcuni erano gia candidati alle parlamentarie  o perché candidati in altri partiti. “Tutti si chiederanno come mai sono stati certificati questi individuii. C’è stata una cordata che li ha sponsorizzati, non ci dimentichiamo gli eventi fatti in concomitanza della campagna elettorale della Lombardi, a cui loro non hanno partecipato preferendo altri “rappresentanti”. Noi chiediamo l’immediato ritiro del simbolo affinché vengano rispettate le regole basilari del M5S“. Infine l’affondo di Tontini che ha deciso di lasciare il movimento. “A seguito di quanto successo, che ritengo l’ultima ingiustizia subita, mi tiro fuori dal M5S. Anche se per 5 anni ho difeso con tutte le mie forze questo simbolo, mi rendo conto che i valori che difendevo tanto per il movimento sono illusori. Un inutile facciata che nasconde le verità che non si vogliono ammettere, facendo da specchietto per le allodole alle persone di buon cuore che credono ancora nell’onestà, nella trasparenza e in un futuro migliore per questo paese”. In settimana, durante la conferenza stampa per la presentazione della candidatura, da Rita Pollastrini erano arrivati segnali di apertura proprio nei confronti di Tontini e degli attivisti della lista a lui collegati. Ma evidentemente non è bastato.