Home Cronaca Dischetti in plastica, Clean Sea Life: “Fuoriusciti da un impianto di depurazione...

Dischetti in plastica, Clean Sea Life: “Fuoriusciti da un impianto di depurazione sul fiume Sele”

4182
0
Clean Sea Life

Tutto torna. Il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, con cui abbiamo condiviso le vostre segnalazioni, ha trovato l’origine dei dischetti“. E’ stato svelato questa mattina il msietro sui dischetti in polimero che in questi giorni hanno letteralmente invaso le nostre coste, dal golfo di napoli fino a Tarquinia, passando anche per Anzio e Nettuno. Si tratta di supporti impiegati negli impianti di depurazione delle acque e sono giunti da Paestum dove durante un’ispezione al fiume Sele è stata rinvenuta una montagna di discehtti ammassati vicino l’argine. “Sempre qui – si legge sulla pagina ufficiale di Clean Sea Life che per primo aveva denunciato la presenza di migliaia di dischetti grazie anche alle segnalazioni degli utenti – l’ispezione al depuratore sul fiume Sele ha portato alla scoperta del cedimento strutturale di una vasca dell’impianto. Da lì i dischetti si sono riversati nel fiume Sele per poi disperdersi“. E inondare il Mar Tirreno, dove, per effetto delle correnti, si sono distribuiti lungo le coste della Campania e del Lazio, fino a raggiungere le nostre spiagge dove ne sono stati ritrovati a tonnellate.

Da un paio di giorni l’analisi di tutte le vostre segnalazioni davano proprio come primo punto la spiaggia di Paestum; e anche gli oceanografi concordavano – scrivono i volontari di Clean Swea Life – Per ovvie ragioni, però, non abbiamo divulgato la notizia. Grazie a tutte le persone che hanno segnalato la presenza dei dischetti, è grazie alla pressione generata da tutti noi che è emerso il problema“.

E ancora il ringraziamento al Corpo delle Capitanerie di Porto “per aver identificato la fonte dei dischetti nel depuratore sul fiume Sele, evitando così ulteriori sversamenti. Identificata la causa, rimangono però le conseguenze: un numero imprecisato ma elevatissimo di dischetti sparsi su tutte le spiagge tirreniche. L’invito è quindi di andare a raccoglierli: si stanno mobilitando in molti, singoli e associazioni per questo fine settimana. La mappa delle iniziative #cacciaaldischetto è in continuo aggiornamento ed è visibile sul nostro sito www.cleansealife.it”.