SHARE
(foto Francesco Cenci)

L’estate e la sabbia sono ancora lontani ma a Nettuno c’è chi sta già pensando alla bella stagione per tornare a essere protagonista nel Beach Soccer. Parliamo dei ragazzi del Noname Team che nella scorsa stagione hanno disputato la prima storica, e speriamo che non sia l’ultima, stagione nella serie A di Beach Soccer, targato Lega Nazionale Dilettanti. E’ una vetrina importante per la città di Nettuno e per lo sport locale in generale, avere una squadra che rappresenti il territorio nel massimo campionato di Beach Soccer, che, anche se non è la serie A di calcio, ha un buon seguito mediatico con partner di prim’ordine come il Corriere dello Sport, Rai Sport e Radio Kiss Kiss, che seguono tutte le tappe con ampi servizi e con dirette streaming delle partite. Nella scorsa stagione, all’esordio in massima serie, i ragazzi nettunesi guidati dal duo Roberto Mastrella e Fabrizio Tirocchi, rispettivamente presidente-giocatore e allenatore, hanno sfiorato la qualificazione alle finali e hanno ricevuto i complimenti degli addetti ai lavori e delle squadre blasonate. La ciliegina sulla torta peri nettunesi è stata una partita amichevole, a fine stagione, con la Nazionale Italiana allenata da mister Agostini. “L’esperienza della scorsa stagione è stata molto positiva”. Queste le parole del presidente del Noname Team Roberto Mastrella, che poi prosegue spiegando le difficoltà incontrate. “Tolta la tappa di Coppa Italia disputata a Terracina, siamo andati a giocare a Firenze, Viareggio e San Salvo, in provincia di Chieti, pernottando più giorni, e purtroppo le spese sostenute sono state maggiori rispetto alle entrate degli sponsor”. Sarebbe davvero un peccato dover rinunciare a disputare la serie A di Beach Soccer, che in ogni caso resta sempre una vetrina importante per il territorio a livello mediatico. I ragazzi del Noname Team si stanno già muovendo per cercare di coinvolgere più sponsor possibili, e l’idea potrebbe essere anche quella dell’azionariato popolare, coinvolgendo più persone possibili.