Home Eventi Legambiente invita i più piccoli ai nuovi laboratori: “Bambini volete venire al...

Legambiente invita i più piccoli ai nuovi laboratori: “Bambini volete venire al mare?”

776
0
Legambiente

Si chiama “Bambini volete venire al mare!” l’ultimo progetto, in ordine di tempo, messo a punto dal Circolo Le Rondini di Legambiente presso la sede attivata alla stazione ferroviaria di Anzio, finalizzato ancora una volta a divulgare le attività dell’associazione e ad insegnare il rispetto per l’ambiente, troppo spesso oltraggiato.

A seguire il laboratorio è Amelia Fagiolo, attiva volontaria di Legambiente ed ha la sua sede didattica presso i locali della stazione. “Le attività proposte nella nuova sede – spiegano dal circolo Le Rondini – consistono in: spiegazioni, osservazioni, attività ludico-educative ed il racconto di una favola con i burattini, per far conoscere l’ambiente della duna ai bambini dai 4 ai 10 anni.  Attraverso delle ricostruzioni sulla sua formazione, dal mare di Sabaudia fino al lago Fogliano, si possono osservare e toccare le piante che vivono in questo ambiente e sono determinanti per la sua costituzione“. Ma non è tutto. Con le attività ludico-educative proposte dall’associazione, i bambini avranno la possibilità di memorizzare, localizzare e osservare attentamente gli elementi naturali precedentemente spiegati. Infine mediante lenti di ingrandimento si potranno vedere i diversi substrati dalla battigia verso l’entroterra e alcuni piccoli animali che ci abitano.

Gli obiettivi educativi del progetto sono quelli di far conoscere l’ambiente della duna dall’origine alla sua evoluzione; di incentivare l’osservazione attenta e personale degli elementi naturali; di far memorizzare attraverso il gioco, di incuriosire i bambini e di insegnare a collocare gli elementi naturali in quest’ambiente. Inoltre si vogliono coinvolgere i bambini dell’infanzia, attraverso le ricostruzioni, i giochi e il racconto della favola con i burattini“. Tutte le attività in sede sono gratuite e sono in calendario il mercoledì e il sabato, dalle ore 16 alle 18, fino al 31 marzo 2018. Il racconto della favola con i burattini, invece, destinato ai bambini dell’infanzia, è previsto solo nei mesi di febbraio e marzo.