SHARE

Sono due le domande di ripescaggio arrivate alla Federazione per l’iscrizione alla Serie A1 2018; lo ha comunicato il consiglio federale: si tratta della Nuova Città di Nettuno e dei Red Sox Paternò. La richiesta della società siciliana è stata però respinta per assenza dell’impianto di illuminazione indispensabile per giocare le partite; è stata invece accolta la richiesta della Nuova Città di Nettuno alla quale è stato dato tempo fino al 12 gennaio prossimo per concludere le procedure di regolarizzazione amministrativa.

Quella del 2018 sarà quindi ancora una massima serie di baseball a otto squadre:
Padova B.C.Rimini BCFortitudo Bologna, Parma BCPolisportiva Padule BaseballNettuno Baseball CitySan Marino BC e Nuova Città di Nettuno.

E così dopo due anni Nettuno torna ad avere nella massima serie due formazioni. Dal nostro punto di vista ci pare che questa novità indebolisca il baseball nettunese nella massima serie; sarebbe stata logica una fusione tra le due società per una squadra più forte e competitiva per lo scudetto. Ma personalismi e antipatie non lo hanno consentito. Peccato. Si è scelta una strada già percorsa che, lo ricordiamo, non portò da nessuna parte: “spartisci ricchezza, diventa povertà”, dicevano i nostri saggi nonni. Una volta avevamo il glorioso Nettuno Bc. Oggi abbiamo due squadre. Ma sarà una ricchezza per il baseball nettunese?