carabinieri droga

Aumentano i controlli dei Carabinieri di Anzio sul litorale laziale, portando all’arresto di due persone per detenzione di armi da fuoco e droga 

Negli ultimi due giorni, i Carabinieri della Compagnia di Anzio hanno rafforzato i controlli sul territorio, e hanno arrestato due persone in flagranza di reato.

Mercoledì pomeriggio ad Ardea i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia  hanno arrestato un 28enne italiano, residente ad Anzio, che vendeva cocaina sul posto di lavoro. I militari hanno sequestarto all’uomo 70 grammi di cocaina, risultata poi pura al 70% dal valore di circa 7000 euro, un bilancino elettronico di precisione e materiale vario per il confezionamento della droga, nonché la somma di quasi 2000 euro, ricavati dall’attività di spaccio. Il giovane, sottoposto agli arresti domiciliari, questa mattina avrà l’udienza di convalida innanzi al Tribunale di Velletri.

Mentre giovedì pomeriggio invece, gli stessi militari sono intervenuti a Tor San Lorenzo dopo aver ricevuto la segnalazione di una vettura sospetta. L’auto è stata poco dopo intercettata dai Carabinieri che l’hanno perquisita ed al suo interno hanno rinvenuto una pistola semiautomatica, di fabbricazione tedesca, in calibro 7,65, completa di caricatore con ben 13 colpi.  Dagli accertamenti l’arma da fuoco risulta essere stata rubata nel modenese a gennaio scorso. Il ladro risulta essere un cittadino bosniaco, di 33 anni, senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine. L’arma, che nascondeva in auto, era armatra con il colpo inserito e quindi pronta a sparare.  Arrestato l’uomo è stato condotto presso il carcere di Velletri, in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.