paradiso sul mare

Il museo del liberty è il progetto di “Rinasce il paradiso sul mare” presentato alla giunta e approvato con la delibera di uno stanzaimento

Obiettivo raggiunto per il comitato “Rinasce il Paradiso sul Mare”, nato per sostenere l’edificio liberty di Anzio per la campagna “I Luoghi del cuore 2016” bandita dal Fai (Fondazione per l’ambinete italiano) per la salvaguardia e la valorizzazione che, tra il luglio ed il novembre 2016 è riuscito a raccogliere oltre 5000 firme. Grazie a questo risultato il comitato ha ottenuto l’accesso alla seconda fase del concorso Fai, quella in cui a fronte di un progetto di valorizzazione si può avere un piccolo finanziamento per realizzarlo. L’idea, che punta a  sensibilizzare la comunità, con un intervento che ne esaltasse le caratteristiche, destinando uno degli ambienti interni per il museo dell’arte liberty, è sembrata la più adeguata allo spirito del concorso.

Dopo averlo definito e sottoposto al Sindaco Luciano Bruschini, “Rinasce il paradiso sul mare” ottiene oggi per il Museo del Liberty l’approvazione da parte della Giunta comunale, che delibera di cofinanziarlo con 20mila euro nel caso esso superi l’esame della commissione di valutazione del Fai prevista nel prossimo novembre. L’entità dello stanziamento comunale è importante perché superando il 40% del costo complessivo previsto (49.200 euro) e fa acquisire al “Paradiso” punti aggiuntivi da far valere in sede di valutazione dal Fai.

Un altra novità rispetto all’edizione di due anni fa in cui al bando Fai concorsero le Grotte di Nerone, è che da ora, altri punti preziosi saranno quelli derivanti dalla partecipazione delle nostre scuole superiori come partner tecnici alle fasi di progettazione esecutiva, attività che esse inseriranno nella programmazione didattica per il  periodo che va da aprile 2018 a novembre 2019.