Home Cronaca Nettuno Nettuno, abusi edilizi nella villa destinata ai migranti

Nettuno, abusi edilizi nella villa destinata ai migranti

3101
0

Sono stati rilevati abusi edilizi nella villa di via dello Scopone a Nettuno che dovrebbe essere trasformata in un centro di accoglienza dei migranti. Lo hanno accertato questa mattina i tecnici del Comune al termine di un secondo sopralluogo, dopo quello di ieri: i tecnici non solo hanno avuto la conferma che l’immobile non ha l’allaccio in fogna e che i liquami delle acque nere finiscono in un pozzo nero, ma hanno anche affermato la presenza di abusi edilizi per i quali la Polizia locale sta predisponendo denuncia all’autorità giudiziaria.

La relazione tecnica sullo stato (pessimo) dell’immobile sarà inviata nelle prossime ore alla Prefettura di Roma che, lo ricordiamo, aveva pubblicato un bando per individuare nuovi centri di accoglienza in Provincia. “Per quanto ci riguarda la villa non ha assolutamente l’agibilità – spiegano dal Comune –  e pertanto, anche secondo la Asl,  non ci sono le condizioni perché possa ospitare i profughi”. Nei prossimi giorni il sindaco Angelo Casto sarà in Prefettura per discutere la decisione di individuare a Nettuno un nuovo centro di accoglienza, che sarebbe il quarto.