Home Calcio Promozione, il Nettuno espugna Genzano

Promozione, il Nettuno espugna Genzano

1598
0
CONDIVIDI

Seconda vittoria consecutiva per il Nettuno che batte 3-1 lo Sporting Genzano e fa un importante balzo in avanti in classifica, rientrando pienamente in gioco per la salvezza diretta. Mister Marco D’Ambra affronta la trasferta con una squadra abbastanza abbottonata, schierando Ferrari, classe ’97 arrivato due settimane fa dal Racing Club, come punta supportato da Ranone e lasciando Salvini libero di spaziare tra centrocampo e attacco. Ed è proprio Salvini a guadagnarsi il rigore trasformato da Ferrari al 30′ per l’1-0 ospite. Al 44′ Ranone raddoppia: pallone in area dalla sinistra, un difensore allontana di testa ma il centrocampista nettunese è bravo a intercettare e concludere dalla destra battendo il portiere di casa. Si va al riposo sul 2-0 per il Nettuno, nella ripresa i verdazzurri calano un po’ e lo Sporting riesce ad accorciare le distanze con Tovalieri al 69′ che raccoglie palla da una mischia in area e segna con una conclusione da fuori area. La gara si fa combattuta, i padroni di casa mettono diversi palloni in area cercando di sfruttare anche il campo piccolo che non permette di dare respiro al gioco. Spogliatoio viene espulso poco prima di entrare in campo per una discussione col guardalinee in merito allo spazio dove stava effettuando il riscaldamento. Le offensive dello Sporting Genzano non hanno successo, anzi è il Nettuno in pieno recupero a trovare il gol. Al 94′ azione concitata in area genzanese, il rinvio di un difensore sbatte sulla mano di una altro giocatore di casa e l’arbitro concede il secondo rigore di giornata al Nettuno: dal dischetto va ancora Ferrari che non sbaglia per il 3-1 finale. Tre punti importantissimi in chiave salvezza, con il Nettuno che si porta a meno quattro dalla salvezza diretta e a più sei dalla retrocessione diretta, in attesa del match pomeridiano tra Indomita Pomezia e Borgo Podgora. Lo Sporting Genzano, nonostante la seconda sconfitta consecutiva, resta in una posizione tranquilla di classifica.