È stato condannato ad un anno di reclusione il cittadino bengalese di 38 anni che ieri mattina, armato di un “malepeggio”, ha minacciato i fedeli che uscivano dalla messa di mezzogiorno al santuario di Nostra Signora delle Grazie a Nettuno. L’uomo era stato poi arrestato dagli agenti del commissariato di polizia e dei carabinieri dopo una furiosa colluttazione durante la quale aveva esclamato “Allah e’ grande”. Dopo la condanna l’uomo è stato trasferito al carcere circondariale di Velletri dove dovrà scontare un anno di reclusione.