Home Cronaca Nettuno Caffè e… panetto di hashish. In manette titolare di un bar a...

Caffè e… panetto di hashish. In manette titolare di un bar a Nettuno

11057
0

È in attesa di giudizio con rito per direttissima il ventiduenne di Nettuno che ieri mattina è stato arrestato nel suo bar trasformato in un take away per le droghe leggere, con l’accusa di spaccio dalla squadra investigativa del Commissariato di Polizia di Anzio diretto dal dirigente Antongiulio Cassandra. Il ragazzo, incensurato, è titolare di un bar situato in via dei Tinozzi a Nettuno che da qualche giorno era finito sotto la lente dell’investigativa. Un andirivieni di giovani e giovanissimi sveva infatti allertato la Polizia che ha avviato una serie di controlli e appostamenti nei pressi del locale con auto civetta. Ieri mattina dopo aver notato diversi ragazzi entrare e uscire subito dopo, gli agenti hanno deciso di intervenire irrompendo nel bar. Da subito il ventiduenne ha mostrato segni di nervosismo. A seguito della perquisizione la Polizia ha rinvenuto e sequestrato sotto il bancone per servire i caffè 1 kg di hashish già suddiviso in panetti pronti per essere venduti. Ammanettato il ragazzo è stato portato in Commissariato e ora è in attesa di giudizio presso il tribunale di Velletri. Il ragazzo arrestato per droga questa mattina è stato giudicato con rito per direttissima e condannato a due anni e sette mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 7000 euro. Dalle analisi effettuate sullo stupefacente è emerso che l’hashish avrebbe prodotto 300 dosi che una volta immesse sul mercato avrebbero fruttato circa 10 mila euro