Home Cronaca Anzio Anzio, evasione fiscale nel diporto nautico

Anzio, evasione fiscale nel diporto nautico

1747
0

Continuano i controlli del reparto operativo aeronavale della Guardia della Finanza. Nelle ultime settimane le fiamme gialle hanno constatato l’utilizzo improprio di imbarcazioni da diporto attraverso società di comodo. Le società di queste imbarcazioni svolgevano la loro attività senza alcun permesso e le utilizzavano per fini privati e non commerciali contabilizzando i costi della manutenzione e al canone leasing dell’imbarcazione senza avere nessun titolo. I militari hanno scoperto che, oltre a queste violazioni, le società omettevano il pagamento del canone speciale R.a.i. per importi evasi per più di 11.000 euro. In virtù di queste attività di noleggio abusivo, in violazione del d.lgs 171/2005, gli agenti della Guardia di Finanza hanno applicato sanzioni di 14.000 euro nei confronti dei soggetti controllati ed è stata anche constata la mancata dichiarazione di capitali all’estero per il possesso di un’imbarcazione iscritta nei registri di altro Stato e, di fatto, nella disponibilità di cittadini per 110.000 euro. I controlli rientrano nell’ambito di recenti attività ispettive svolte in mare e nei porti durante la stagione estiva.