Home Cronaca Nettuno Ipi, pulizia della città in attesa di un accordo per gli stipendi

Ipi, pulizia della città in attesa di un accordo per gli stipendi

2459
0

I dipendenti dell’Ipi oggi pomeriggio hanno incontrato nuovamente il sindaco Angelo Casto, dopo aver manifestato pacificamente dando vita ad un corteo che è partito da piazza San Francesco fino ad arrivare in piazza Cesare Battisti. La città è invasa dall’immondizia e il sindaco ha chiesto agli operatori ecologici di ritirare l’immondizia entro 24 ore altrimenti si troverà costretto ad agire per garantire la salute pubblica, che a questo punto è la priorità assoluta. “Le condizioni igienico sanitarie in cui versa Nettuno – ha detto Casto – ci impongono di agire immediatamente. Non vorremmo essere costretti ad applicare l’articolo 191 del decreto legislativo 152 del 2006 che ci permette di ricorrere a diverse forme di gestione dei rifiuti”.

La conseguenza sarebbe anche una denuncia nei confronti degli operatori e il rischio, con la convocazione di un’altra ditta per risolvere la situazione, della perdita del posto di lavoro. “Con i 478.000 euro che abbiamo a disposizione siamo pronti, anche domani, a pagare gli stipendi – continua il Sindaco – ma solamente se il sindacato e il Prefetto raggiungeranno un accordo, perché non abbiamo intenzione di fare il versamento a favore dell’Ipi con il timore che i soldi poi possano prendere altre vie. Se c’è un accordo tra le parti che garantisca che i soldi vadano direttamente nelle tasche dei lavoratori noi siamo pronti a fare l’accredito”. Dopo una piccola riunione tra i dipendenti, avvenuta sotto al monumento dei caduti, è stato deciso che domani si inizierà a raccogliere l’immondizia, ma vista la situazione che nel frattempo si è venuta a creare non assicurano di riuscire a pulire l’intera città in una sola giornata.