Home Oroscopo Oroscopo settimanale dall’8 al 14 ottobre

Oroscopo settimanale dall’8 al 14 ottobre

1080
0

A cura di Gaia Rosini
Il Blog di Astri & DisAstri http://astramente.blogspot.it/
Astri & DisAstri su https://www.facebook.com/astriedisastri

ARIETE 
arieteCari Ariete, alzatevi dalla riva del fiume. Di qualunque fiume si tratti e chiunque stiate aspettando, vivo o morto. Non tanto perché sono sicura che non passi (la palla di vetro non ce l’ho) quanto perché l’attesa vi svilisce, mettendovi in una condizione di dipendenza che non vi si addice e non vi tutela. Abbiate cura di voi, del vostro benessere. Che la vostra dignità preceda sempre orgoglio e rivalsa.

TORO 
toroDave Eggers scrive: “Non sai niente di un posto finché non ci vai. Non sai niente di un’altra persona o di un altro posto. Sapendo questo, le cose si complicano. La gente non vuole le cose complicate, per questo tira a indovinare.” Siete di quelli che tirano a indovinare? Vi invito a non dare nulla per scontato e verificare con i vostri occhi. E se i 5 sensi non bastassero, affidatevi al sesto, l’empatia.

GEMELLI 
gemelli“Cogli le tue rose in boccio – finché puoi,” scrive Herrick. Il tempo non è infinito e dovremmo cogliere ciò che di buono c’è, finché ne abbiamo la possibilità. Per questo vi dico, non siate riluttanti, non vi attardate perché ‘avendo perduto una volta il primo, potreste attardarvi per sempre… e lo stesso fiore che oggi sorride, domani sarà morto.” Cari Gemelli, cogliete le vostre rose finché potete.

CANCRO 
cancroConoscete la favola dei due topolini che un giorno non trovarono la fetta di formaggio al solito posto? Uno solo morì di fame: quello che restò ad aspettarla. Una cauta attesa è prudente se non saggia ma quando è prolungata rischia di divenire paralisi. Solitamente direi che sta a voi stabilire il confine tra i due ma temo che a volte l’immobilità ottunda la vostra capacità di discernimento. Vi invito all’azione.

LEONE 
leoneScrive Murakami: “Ho avuto una rivelazione, quella dell’Imperfezione Globale. Per dirla in parole povere, si ottiene quando ognuno perdona qualcun altro. Io perdono i canguri, i canguri perdonano lei, lei perdona me…” Cari Leoni, provate a sostituire le ferite inferte e ricevute con dei sostituti degni del vostro perdono. Chiedete perdono a un tramonto e perdonate un fiore per essere sfiorito.

VERGINE 
vergine“La verità è come le particelle elementari: non è ulteriormente divisibile.” Che vuol dire? Vuol dire che c’è un punto dove potete smettere di scavare perché non troverete nient’altro. Non ci sono ulteriori spiegazioni da cercare perché siete di fronte alla verità. Quando vi sembra di sbattere contro il muro, di non trovare spiegazioni, domandatevi se non siate inciampati, per sbaglio, nella verità.

BILANCIA 
bilancia“E’ questo il guaio quando si fanno dei giochetti, qualcuno deve pur perdere.” E solitamente non è l’altro a rimetterci le penne. La vita infatti, risponde sempre in linea con la nostra verità più profonda. Vi dico quello che nel film War Games, il computer centrale, che voleva scatenare una guerra mondiale, capisce giocando una partita a tetris impossibile da vincere: l’unica mossa vincente è non giocare.

SCORPIONE 
scorpione“Sapeva benissimo che la gente litiga, anche in modo burrascoso magari, e poi si riconcilia. Ma non aveva idea di come iniziare e non era mai riuscita a convincersi del tutto che le parole ostili potessero essere cancellate e dimenticate.” (I.M.) Cari Scorpioni non è necessario dimenticare per perdonare. Allenatevi nell’arte della riconciliazione definendo bene i confini che tuttavia non devono essere oltrepassati.

SAGITTARIO
sagittarioDave Eggers ha scritto: “…dobbiamo cercare di dare un taglio alle nostre speranze di continuità.” Frase che può generare un senso di sconforto come non vi fosse speranza. A me piace leggerla come un’esortazione a non arrendersi e abbracciare il cambiamento come atto creativo. Voglio vedere le speranza di continuità come un male che va reciso per assicurarci una maggiore libertà. Che ne dite di darci un taglio?

CAPRICORNO 
capricornoRoberto Vecchioni parlando dei cinici li ha definiti dei disincantati, gente che fa passare per inutili il mondo, le cose, le persone. “Il problema della persona troppo intelligente è che diventa cinica. Io sono mediamente intelligente e amo le speranze. Magari il risultato non arriva ma è il viaggio che conta, è il tentativo di arrivarci.” Cari Capricorno, siate mediamente intelligenti e non smettete di provarci.

ACQUARIO 
acquarioJ.K. Rowling, autrice di Harry Potter ha dichiarato che la cosa migliore che le sia capitata è stato il fallimento perché l’ha liberata dal superfluo e le ha permesso di concentrarsi sull’unica cosa che le interessava davvero: scrivere. Non vi sto augurando un fallimento, ma affinché la strada si spiani, è necessario fare spazio, non avere distrazioni. E a volte, dopo una lunga notte arriva un mattino luminoso.

PESCI 
pesciSapete qual è il problema del lamentarsi? È che impieghiamo talmente tante energie a lamentarci che non ce ne restano per cambiare le cose. 9 volte su 10 cambiare le cose è più facile di quanto pensiamo e sprechiamo più energie a ragionare su come fare di quante non ne impiegheremmo agendo. Per questo ci sembra quasi impossibile, abbiamo già fallito nella nostra testa più volte di quante non accadrebbe in realtà.