Home Eventi Parte oggi dal nostro litorale la campagna per illustrare i vantaggi della...

Parte oggi dal nostro litorale la campagna per illustrare i vantaggi della digitalizzazione dei pagamenti

1751
0

A vele spiegate verso i pagamenti elettronici! Parte oggi, dai litorali di Anzio e Nettuno, la campagna del Consorzio Cbi per sensibilizzare i bagnanti sui vantaggi della digitalizzazione dei pagamenti. Dopo il litorale laziale, il catamarano protagonista dell’iniziativa solcherà i mari di Toscana e Campania

“Il Bollettino è preistoria”, la campagna organizzata dal Consorzio Cbi con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sui vantaggi legati alla diffusione dei pagamenti elettronici, prende il via dalle spiagge di Anzio e Nettuno. Da oggi al 23 luglio un catamarano solcherà le coste laziali per illustrare ai bagnanti i vantaggi del Servizio Cbill per la consultazione e il pagamento delle bollette in modalità multibanca e multicanale: risparmio di tempo e denaro, semplicità, sicurezza e velocità nella consultazione e pagamento delle bollette e degli avvisi di pagamento. In particolare il catamarano, dal quale sbarcheranno quattro hostess con l’obiettivo di informare i bagnanti sui vantaggi del Cbill, coinvolgerà le seguenti località: Fregene, Anzio, Nettuno, Sabaudia, Ventotene, Gaeta e Sperlonga.  Sarà solo l’inizio di un più ampio tour #CBILLontheBEACH, che, fino a settembre, coinvolgerà il litorale toscano, passando anche per l’Isola d’Elba e l’isola del Giglio, e quello campano con tappe obbligatorie a Napoli, Ischia, Capri, Sorrento, Amalfi e Positano.

Il Consorzio Cbi, a cui possono partecipare banche, intermediari finanziari e altri soggetti autorizzati a operare nell’area dei servizi di pagamento in Italia e nel territorio della UE, ha come obiettivo lo sviluppo di servizi finanziari evoluti funzionali ad accompagnare cittadini, imprese e PA nel processo di cambiamento e digitalizzazione necessari al rinnovamento e al rilancio economico del nostro Paese. Il Servizio Cbill consente la consultazione e il pagamento delle bollette (utenze, ticket sanitari, multe, tasse ed altro ancora) in modalità multibanca e multicanale (tablet, smartphone, ATM e sportello fisico) ed è offerto in modalità competitiva dagli Istituti Finanziari Consorziati, il cui elenco è disponibile nel sito www.cbill.it. Dal lancio ufficiale, avvenuto il 1° luglio 2014, ha attivato circa 250 fatturatori tra privati e Pubblica Amministrazione e registrato oltre 3.200.000 operazioni totali inizializzate, quasi esclusivamente su canale web, per un controvalore complessivo di oltre 670 milioni di euro. Numeri in continua crescita grazie ai vantaggi per utenti debitori, imprese e Pubbliche Amministrazioni.
630 milioni. È questo il numero di bollettini emessi ogni anno in Italia, ma di questi solo il 3% è intermediato dai canali bancari. Una percentuale che per effetto di Cbill potrebbe crescere notevolmente, con vantaggi per milioni di famiglie e imprese italiane, in termini di risparmio di tempo e denaro e per il Sistema Paese grazie a una riduzione annua del consumo di carta di circa 12.600 tonnellate e delle emissioni di anidride carbonica derivanti dai processi di produzione e invio delle bollette di circa 21.420 tonnellate.

Il Consorzio CBI
Il Consorzio CBI è un consorzio aperto a cui possono partecipare le banche, gli intermediari finanziari e gli altri soggetti autorizzati ad operare nell’area dei servizi di pagamento in Italia e nel territorio dell’UE.