Home Cronaca Anzio Tentata rapina al market Tigre, i responsabili in manette

Tentata rapina al market Tigre, i responsabili in manette

3581
0

Sono stati individuati e ristretti agli arresti domiciliari ieri sera i due, un uomo e una ragazza di 25 anni, che la notte del 10 maggio si erano resi protagonisti di una rapina ad Anzio centro ai danni del supermercato Tigre. Esiguo il bottino che fu portato via, poiché i due furono disturbati dall’arrivo del titolare, allertato da un amico che aveva notato movimenti sospetti davanti all’attività. Accertato lo scardinamento della porta d’ingresso, il proprietario del market era quindi intervenuto e aveva trovato un uomo e una donna intenti a far razzia. Ne era allora nata una forte colluttazione al termine della quale i rapinatori messi in fuga se la sono data a gambe. Immediata la segnalazione al Commissariato di Polizia di Anzio ha inviato due volanti e la scientifica. Dopo un mese di indagini condotte, su ordine del dirigente Antongiulio Cassandra, dalla squadra investigativa anche con individuazione fotografica i responsabili della tentata rapina sono stati rintracciati. Si tratta di A.C. classe 77 e della sua compagna G.T. del 91, di Nettuno, entrambi già noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, ristretti agli arresti domiciliari da ieri sera su ordinanza emessa dalla Procura di Velletri. Soddisfazione per l’esito delle indagini è stata espressa dal titolare del supermarket di Anzio centro. “Fortunatamente ero stato avvisato ed ero in giro quella sera. Il mio personale ringraziamento va alle squadre volanti coordinate dall’ispettore capo Roberto Federici, sempre in prima linea e costantemente presenti sul territorio, alla polizia scientifica che ha repertato elementi utili e soprattutto alla squadra investigativa con in testa l’ispettore Enrico Civran, che in breve tempo ha chiuso il cerchio e assicurato i due alla giustizia“.