CONDIVIDI
Fatati festeggiato dai compagni dopo il grande gol del raddoppio (foto di Pasquale Ascione)

az2 az3Ha giocato per un’ora in dieci uomini per l’espulsione di Pucino (fallo da ultimo uomo) e nonostante ciò è rimasto compatto e ha segnato due gol che valgono tanto nei 180′. Un fantastico Anzio batte dunque in casa il San Donato Tavarnelle per 2 a 0 nella finale di andata dei play off e vede la serie D. Una gara partita in sordina ha visto all’11’ i biancazzurri reclamare il calcio di rigore per una trattenuta in area di Frisoli ai danni di Loria. La risposta dei toscani al 21′ è con Saccà che sfonda la corsia di sinistra entra in area e il tiro colpisce l’esterno della rete. Al 27′ dal fondo destro Di Pietro mette indietro per Lauri pronto a far partire un tiro teso che lambisce il palo. Al 29′ contropiede del San Donato Tavarnelle con Saccà che si invola solo verso la porta ma viene abbattuto da dietro da Pucino e cartellino rosso per il difensore anziate. I padroni di casa non si scompongono, Catanzani ridisegna la squadra per dargli equilibrio. Fuori Dell’Accio, dentro Bispuri a centrocampo, Lauri da centrocampista a difensore centrale, Loria e Fatati sulle fasce a fare da “elastico” e Barile al centro dell’attacco. Nonostante in dieci l’Anzio cerca sempre la manovra per affondare. Al 39′  il San Donato Tavarnelle va di nuovo in contropiede sulla corsia di destra e Saccà viene chiuso bene dalla difesa biancazzurra. Al 45′ punizione vicino alla bandierina di Lauri e il tiro diretto in porta viene respinto di pugno sotto la traversa da Mandorlini. Al 5′ della ripresa Anzio in vantaggio: sulla sinistra Fatati triangola con D’Amato, l’esterno basso va via, il tiro cross maldestro non viene liberato bene da Mesimovic che mette la palla dentro la propria porta per il vantaggio anziate. Il San Donato Tavarnelle cerca il pari prima al 20′ con il solito e sgusciante Saccà il cui tiro trova pronta la mano sinistra di Rizzaro. Poi al 28′ la conclusione da fuori di Ghelardoni vede la respinta di piede in corner del portiere anziate. Al 33′ il tiro cross di Vanni colpisce la traversa, la palla viene raccolta di area da Cubillos che si destreggia e tira ma trova Rizzaro pronto a bloccare a terra. Al 34′ il bel gol di Fatatati: il fantasista salta un uomo, si infila tra due avversari e con il destro beffa in uscita il portiere con un tocco sotto la palla. Ed è 2 a 0. La gara si conclude con un tiro di Paparelli e con Rizzaro a parare in due tempi. Domenica prossima la gara di ritorno in toscana dove uscirà fuori la vincente per salire in serie D. L’Anzio non avrà gli squalificati Pucino (espulso) e Barile (seconda ammonizione).

ANZIO CALCIO – SAN DONATO TAVARNELLE 2-0

ANZIO (4-2-3-1): Rizzaro; Di Pietro, Piccheri, Pucino, D’Amato; Lauri, Guida; Dell’Accio (33’pt Bispuri); Barile (43’st Riitano), Fatati; Loria (36’st Dell’Aguzzo). A disp.: Cardinale, Burini, Ussia,, Capolei. All.: Catanzani

SAN DONATO TAVARNELLE (4-4-2): Mandorlini; Qehajaj (21’st Bandini), Mesimovic, Collacchioni, Frosali; Saccà, Nuti, Galbiati, Ghelardoni; Cubillos (41’st Paparelli), Vanni.; A disp.: Milanesi, Galonaci, Mazza, Lumachi, Lotti. All.: Ercolino

ARBITRO: Caldera di Como ASSISTENTI: Gentileschi di Terni – Trasciatti di Foligno; IV UOMO: Bianchini di Terni

MARCATORI: 4’st aut. Mesimovic, 34’st Fatati

NOTE – Espulso Pucino al 29’pt per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Barile, Frosali, Bandini, Ussia (dalla panchina), Di Pietro. Angoli: 5-4. Fuorigioco: 2-10. Recupero: 1’pt, 5’st