Home Eventi Nettuno, in migliaia di fedeli hanno onorato Nostra Signora delle Grazie patrona...

Nettuno, in migliaia di fedeli hanno onorato Nostra Signora delle Grazie patrona della città

2547
0
SHARE

Migliaia di nettunesi hanno fatto ala ieri sera alla processione in onore di Nostra Signora delle Grazie patrona di Nettuno.
IMG-20160507-WA0105La processione si è stata aperta dal Gruppo folkloristico “Città di Nettuno” in costume, seguito dalla parrocchia di Sant’Anna, dalla scuola delle Stimmatine a Cretarossa, dal gruppo scout dell’Agesci, dai bambini della scuola materna Beata Cerioli accompagnati dai genitori e dalle parrocchie di Santa Lucia a Cadolino, dell’Immacolata Concezione, della Madre del Buon Consiglio di Piscina Cardillo; quindi hanno sfilato in processione la Confraternita del Sacro Cuore, la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù, il drappo con l’effige del Vergine della Confraternita Nostra Signora delle Grazie e, a seguire, l’istituto Santa Lucia Filippini con i paggetti in raso rosso e decine di angeloni con la consueta varietà cromatica dei propri abiti; subito dopo i paggetti in raso nero e gli angeloni della scuola San Giovanni al Borgo medievale.IMG-20160507-WA0092

IMG-20160507-WA0101E’ stata poi la volta del gonfalone della Città di Nettuno che ha preceduto le autorità civili e militari tra i quali il dirigente del Commissariato di Polizia Antongiulio Cassandra e il comandante della Compagnia della Guardia di finanza Massimiliano Lalli. IMG-20160507-WA0078Il comune di Nettuno era rappresentato dal sub Commissario Lucia Guerrieri che, alla sua destra, aveva il vicesindaco di Anzio Giorgio Zucchini; presenti anche i dirigenti comunali Elisabetta De Santis, Benedetto Sajeva e Rita Dello Cicchi. Per la prima volta, dopo anni, erano assenti rappresentanti delle città gemellate. Dopo le autorità ha sfilato la Confraternita di Sant’Antonio Abate con il drappo giallo con l’effige del Santo portato dal Priore. Quindi la banda cittadina “Angelo Castellani”, le Priore con i loro ricchi abiti e subito dopo la splendida statua lignea di Nostra Signora delle Grazie portata dagli incollatori della Confraternita e accompagnata da tutti i parroci. Tre le soste durante il percorso: davanti all’Hotel Astura, all’inizio del Borgo Medievale dove sono stata sparati fuochi d’artificio e davanti a piazza Oberdan dove la statua è stata salutata da altri fuochi. Quindi dopo aver percorso via Carlo Cattaneo, piazza San Francesco, via Gramsci e di nuovo piazza Mazzini, la statua è arrivata alla Collegiata di San Giovanni che sarà la sua casa per tutta la prossima settimana prima di fare ritorno al Santuario.

I video della processione di andata: l’uscita dalla chiesai fuochi d’artificio all’uscita della chiesa

IMG-20160507-WA0080