Home In evidenza Referendum, i primi aggiornamenti

Referendum, i primi aggiornamenti

1888
0

Nella giornata di oggi, dalle sette di mattina, i cittadini italiani sono stati chiamati per dare la loro opinione sul referendum che riguarda l’abrogazione di quella parte di legge che permette il rinnovo, fino all’esaurimento dei giacimenti, delle concessioni per le attività di ricerca, estrazione e produzione di idrocarburi nelle strutture già esistenti entro le 12 miglia marine dalla costa. Alle 12 i dati ufficiali parlano di un’affluenza del 9,21% ad Anzio e dell’8,40% a Nettuno.  Con il voto Si alla scadenza delle concessioni non ci sarà alcuna proroga e le attività di ricerca ed estrazione di gas e petrolio nelle piattaforme presenti entro le 12 miglia dovranno essere interrotte (sarà un processo graduale che, per via delle diverse età dei vari impianti, si completerà solo nel 2034). Con il voto No invece le concessioni, rilasciate per un primo periodo di trent’anni, prorogabili una volta per dieci anni e altre due volte per cinque, possono essere rinnovate dopo l’ultima scadenza fino all’esaurimento del giacimento. I cittadini potranno votare fino alle 23.