Home Sociale Oggi ad Anzio arriva l’iniziativa “Due passi in centro”

Oggi ad Anzio arriva l’iniziativa “Due passi in centro”

2572
0

Arriva ad Anzio “Due passi in centro”, la campagna di Senior Italia Federanziani che offre le soluzioni affinché gli anziani non si rassegnino alla sedentarietà

Arriva oggi ad Anzio la manifestazione “Due passi in centro”, finalizzata a far comprendere alla popolazione anziana a non rassegnarsi alla sedentarietà. L’iniziativa partirà questo pomeriggio alle ore 16,30 da via Breschi e si svilupperà lungo il percorso interno di Villa Sarsina. Al termine della passeggiata nella sede del comune di Anzio,  i partecipanti incontreranno l’assessore Roberta Cafà, la dottoressa Lucrezia Vera (Direttore Sanitario ASL RM 6), il dottor Maurizio Castellari (specialista cardiologo, già Direttore Centro Cardiologico Ospedale Villa Albani – Anzio) e il dottor Antonio Montone (specialista Malattie Apparato Respiratorio, già Responsabile Centro Broncopneumologia Osp. Villa Albani – Anzio). I Senior di Anzio saranno così informati sulle metodologie ed i sistemi per vivere una sana vecchiaia, combattendo il nemico più insidioso: la sedentarietà.

La campagna vuole evidenziare come una vita attiva possa incidere positivamente sullo stato di salute e sulla qualità della qualità di vita nei soggetti affetti da patologie croniche quali la Cardiopatia Ischemica Cronica, lo Scompenso Cardiaco e la Bpco (broncopneumopatia cronico-ostruttiva).
La campagna “Due passi in centro” si sviluppa in 80 manifestazioni in altrettante città italiane e coinvolge i Centri Sociali per Anziani (Csa) e gli Enti locali. Ogni manifestazione prevede l’organizzazione di una passeggiata per gruppi di cittadini Senior attraverso specifici percorsi nei territori cittadini, culminante in un incontro in piazza, in una sede istituzionale o nella sede di un Csa, finalizzato a sensibilizzare la popolazione e le istituzione sugli obiettivi della campagna e sulle migliori modalità di gestione della Cardiopatia Ischemica Cronica, dello Scompenso Cardiaco e della BPCO.

Ogni incontro prevede il contributo scientifico di un cardiologo e di uno pneumologo.

 

La campagna gode dei patrocini del Senato della Repubblica, Ministero della Salute, di Agenas, dell’Istituto superiore di sanità, del Coni, dell’Anci (Associazione nazionale Comuni italiani), di numerose regioni e province e delle società scientifiche di riferimento e si concluderà con una valutazione dei risultati e con l’implementazione di un modello da trasferire.