Home Eventi Il “Turcotto” scrive un libro per i suoi 200 anni

Il “Turcotto” scrive un libro per i suoi 200 anni

2259
0

Quest’anno il rinomato ristorante di Anzio il “Turcotto”, compie 200 anni e scrive un libro sulla sua storia.

turc089
Una foto del ristorante negli anni ’50

Duecento anni sono passati da quando il “Turcotto”, storico ristorante di Anzio, ha aperto al pubblico. Nove generazioni si sono susseguite da quando Gaetano Garzia inventò la trattoria sul porto porto e dato che indossava sempre un fez rosso venne ribattezzato come “il Turco”. Due secoli di storia che, grazie all’ottima qualità del cibo alla professionalità di chi ci lavora, ha permesso alle future generazioni di poter continuare il loro percorso nel mondo culinario locale e non solo. Per l’occasione la storia del ristorante anziate è stata scritta in un libro da Clemente Marigliani, Ermelinda e Maria Garzia, che verrà presentato il 18 marzo alle 18 presso l’hotel Lido Garda.

Un testo ricco di immagini, ma soprattutto di ricordi. Di memoria tramandata oralmente nel corso degli anni e che oggi viene messa nero su bianco. Per questo nell’introduzione Ermelinda e Maria affermano che intendono “Lasciare una traccia tangibile di una così notevole longevità, frutto della tenacia di una seppur piccola impresa familiare”. Compiono quello che loro stesse definiscono “un atto doveroso” perché “spetta certamente a noi, generazione attuale dell’azienda, rendere omaggio alla sua storia bicentenaria e ai personaggi che nel tempo si sono avvicendati nel tenerla in vita”.

C’è non solo la storia del ristorante, ma quella della famiglia e dei suoi legami, unita alle trasformazioni vissute dalla città, dal punto di vista storico e sociale.