Home In evidenza Biogas, si spara a zero. I Grilli al Pd: “Voi sapevate”

Biogas, si spara a zero. I Grilli al Pd: “Voi sapevate”

2024
0

Prosegue senza sosta il dibattito sulle due centrali a biogas che dovrebbero sorgere tra Sacida e Padiglione. Mentre il Comitato no biogas va avanti con la raccolte firme, l’ultima nota che chiarisce ulteriormente la vicenda degli impianti, tutt’altro che risolta purtroppo, è il gruppo Cittadini 5 stelle Anzio/ I Grilli di Anzio. Che, nel distribuire le colpe per quella che si annuncia una delle peggiori pagine mai scritte ad Anzio, danno un colpo all’Amministrazione e un altro al Pd – firmatario della prima mozione bipartisan. La prima colpevole degli incommentabili “non sapevamo”, il secondo perché avrebbe già partecipato al progetto di un organigramma rifiuti per la Provincia di Roma, in collaborazione con l’ingegner Vesselli che spulciando tra i documenti, guarda un po’, è proprio uno dei committenti dell’impianto biogas in via Cinquemiglia.
Dall’ultimo consiglio comunale apprendiamo da una maggioranza in affanno che l’amministrazione avrebbe intenzione di presentare ricorso al TAR contro la determina regionale – scrivono i Grillini di Anzio – Il sindaco vorrebbe ora convincerci che esiste la possibilità di ricorrere. Tecnicamente certo, ma per cosa? Bloccare la costruzione della centrale biogas? Neanche per sogno”.

Il ricorso in oggetto, da firmare improrogabilmente entro il 7 marzo e che di fatto rappresenta un autogoal per l’Amministrazione guidata da Bruschini, potrà essere presentato “solo ed esclusivamente” sull’oggetto della determina regionale, quindi “sulla richiesta della Anziowaste a modifiche non sostanziali. Quindi il ricorso, anche se vinto, non porterebbe a bloccare il progetto della biogas, ma solo ad impedirne le modifiche”. Insomma il primo impianto è quasi andato se non si procede immediatamente. Senza far sconti a nessuno, i grillini intervengono anche sulla recente presa di posizione del Pd in tema di biogas. “Sia nella mozione a firma Bernardone che nella conferenza stampa, il PD Anzio auspica una regolamentazione veloce da parte della Regione della questione biogas – tuonano i pentastellati in una nota stampa – . Peccato che lo stesso abbia già partecipato al progetto di un organigramma rifiuti, sempre per il PD, per la Provincia di Roma in collaborazione con l’ingegner Vesselli che è uno dei committenti proprio dell’impianto biogas in via Cinquemiglia. Ora ci si chiede: se la Regione Lazio (Pd) rilascia autorizzazioni per biogas a decine in tutto il Lazio, se il segretario scrive per la provincia (Pd) con Vesselli (Pd) un programma che prevede a chiusura del ciclo rifiuti impianti biogas cosa di preciso ci si aspetta dal piano regionale rifiuti? Ecco spiegato il perché di una mozione dunque così attendista e morbida. In questo affare politico impera la governance Pd”.