Home Sere d'Estate La Belle Epoque all’Ara Pacis

La Belle Epoque all’Ara Pacis

1119
0

La Belle Epoque invade gli spazi monumentali della Roma Imperiale con l’arrivo all’Ara Pacis (dal 4 dicembre 2015 all’8 maggio 2016) di 170 litografie, concesse dal Museo di Belle Arti di Budapest per raccontare Montmartre, e la sua vita bohémien di fine secolo attraverso le illustrazioni di Toulouse-Lautrec.

A Roma i capolavori di un genio dell’arte stroncato a soli 36 anni dalla sifilide e dall’alcolismo e che divenne celebre per la sua rappresentazione dell’intrattenimento a prezzi modesti. Un ambiente in cui il rampollo di estrazione aristocratica, fisicamente menomato ed emarginato, si rifugiò insieme al suo talento.
La figura umana è la preferita di Lautrec che si servì del paesaggio circostante in maniera funzionale per fissarne gli aspetti più intimi e il temperamento; nelle sue opere il sottobosco dei locali fumosi e rumorosi che scelse di abbracciare graficamente inventando la fortuna del manifesto.
Il percorso espositivo allestito a Roma con le cure di Zsuzsa Gonda e Kata Bodor porterà i visitatori a far parte dei cafè chantant e delle  sale da ballo che per un decennio furono mete preferite della breve esistenza di Lautrec, senza trascurare i suoi esordi di Parigi, e lo spiccato genio che ancora oggi tiene alto il suo nome tra gli interpreti dell’Ottocento e i precursori del linguaggio pubblicitario. Il museo del Lungotevere in Augusta (angolo via Tomacelli) 00186 Roma che ospita la mostra è aperto tutti i giorni dalle 9,30 alle 19,30; la biglietteria chiude un’ora prima. Costo del biglietto 11 euro intero e 10 ridotto per la la sola mostra integrato con la visita all’Ara Pacis a 17 euro intero e 13 ridotto, sconti per i residenti a Roma. Per ulteriori info: www.arapacis.it