Home Cronaca Gestione congiunta servizi e pressioni politiche: la segretaria generale del Comune di...

Gestione congiunta servizi e pressioni politiche: la segretaria generale del Comune di Anzio pronta a riferire al Prefetto

1852
0
SHARE

In relazione all’incontro tenutosi la scorsa settimana a Nettuno tra le amministrazione i locali sullo sviluppo di progetti comuni per la gestione di alcuni servizi come la gestione della Polizia locale e i bilanci comunali interviene la segretaria generale del Comune di Anzio Marina Inches che è pronta a riferire al Prefetto di Roma. L’intervento della segretaria segue la dura presa di posizione contro questo incontro intercomunale da parte del candidato sindaco del centrodestra Candido De Angelis; una posizione condivisa per altro dal candidato del Partito democratico Giovanni Del Giaccio.
L’azione amministrativa – spiega la dottoressa Inches – deve rispettare il fondamentale principio di legalità, come dispone sempre l’articolo 1, comma 1, della legge 241/1990: L’attività amministrativa persegue i fini determinati dalla legge ed è retta da criteri di economicità, di efficacia, di imparzialità, di pubblicità e di trasparenza, secondo le modalità previste dalla presente legge e dalle altre disposizioni che disciplinano singoli procedimenti, nonché dai princípi dell’ordinamento comunitario. Questi – continua la segretaria – sono i prinicipi che, in totale sintonia con il Sindaco di Anzio, ispirano il nostro operato avendo sempre a cuore gli interessi dei cittadini, per migliorare la qualità dei servizi pubblici“.
Insomma, una preoccupante situazione di contrapposizione tra i vertici della macchina amministrativa del comune di Anzio e almeno due dei candidati a sindaco della città. Tanto è vero che, proprio in base a queste pressioni, la segretaria generale si recherà in prefettura per riferire al Prefetto di Roma Paola Basilone.