Home In evidenza Luciano Bruschini: “Il caffè sì. Ma nelle manifestazioni istituzionali resteremo autonomi”

Luciano Bruschini: “Il caffè sì. Ma nelle manifestazioni istituzionali resteremo autonomi”

1883
0
SHARE
caffè

E’ oramai un botta e risposta tra il comune di Anzio e quello di Nettuno e dunque tra i rispettivi Sindaci quello che da ieri sta andando avanti a colpi di note stampa. L’ultima è quella giunta – ancora – da Villa Sarsina dove Luciano Bruschini ha risposto all’invito di Angelo Casto sul “caffè della pace“.

“Sono sempre disponibile per un caffè, ma resto sulla mia posizione – ha comunicato ufficialmente il primo cittadino anziate – Anzio, come tutte le città italiane, gestirà in autonomia tutti gli eventi istituzionali nel massimo rispetto della comunità nettunese. I motivi di questa decisione sono molteplici, non sono un ipocrita e no ho alcuna intenzione di alimentare polemiche. Abbiamo da lavorare e soprattutto da pensare a cose più importanti per la vita dei cittadini. Solo per dovere di cronaca preciso che l’invito del 25 aprile, al quale si fa riferimento, è firmato da un’impiegata del comune di Nettuno ed è stato inviato ieri genericamente al comune di Anzio”.   Insomma, caffè a parte, nessuna pace in vista almeno sul fronte delle manifestazioni istituzionali. Anzi.

Tutto è partito, come si ricorderà, dalle polemiche che sono seguite alla Serata di primavera organizzata dal Comitato per la lotta alla cancro di Anzio Nettuno durante la quale il trio Mas-Cottes aveva cantato un brano satirico che prendeva di mira, pesantemente, l’amministrazione comunale di Anzio. Polemiche che hanno portato, ieri, Bruschini a rendere noto attraverso i canali ufficiali che “d’ora in poi le iniziative istituzionali le organizzeremo in piena autonomia”, senza quindi condividerle con i vicini cugini nettunesi. Non si era fatta attendere la risposta di Casto che si è detto perplesso, aggiungendo: “Non riesco a capire quali ragioni possano creare una frattura così grave tra le due comunità conurbate” e invitando Luciano Bruschini a prendere un caffè. Poco fa la risposta del sindaco neroniano che, evidentemente, non ha alcuna intenzione di far un passo indietro.