Anzio si adegua alla nuova normativa: parcometri con pagamento elettronico

Anzio si adegua alla nuova normativa: parcometri con pagamento elettronico

2138
0
SHARE
parcometri

Dopo Nettuno anche la città di Anzio si è adeguata alla nuova normativa rispetto ai parcometri cittadini, dando la possibilità agli utenti di pagare il ticket per la sosta anche tramite carta di credit e bancomat.

L’installazione dei nuovi parchimetri, disposti dall’Amministrazione comunale e messi in atto dalla Polizia locale, al momento ha interessato via del Faro, via Fanciulla d’Anzio all’altezza della Villa imperiale, Riviera Mallozzi, via Matteotti e Piazza Garibaldi, dunque quasi l’intero centro cittadino dove, lo ricordiamo, il pagamento del tagliando per la sosta sulle strisce blu è stato esteso anche nei mesi invernali. La decisione di installare i nuovi parchimetri segue la normativa, contenuta nella Legge di stabilità, entrata in vigore il 1 luglio del 2016. Da quella data, infatti, tutti i dispositivi per il pagamento del parcheggio devono consentire agli automobilisti di usare il bancomat o la carta di credito.

WhatsApp Image 2017-03-17 at 17.22.47

Oltre ai parcometri, gli agenti della Polizia locale sono stati impegnati in questi giorni anche in appositi servizi per il controllo del territorio, con l’elevazione di diverse sanzioni che, solo nell’ultimo weekend, sono state oltre cento.  Una particolare attenzione è stata così data alla sicurezza sul territorio, grazie anche all’allestimento anche della nuova sala operativa, con la presenza di un cartografico dove in tempo reale, grazie al nuovo sistema GPS in dotazione agli agenti, è possibile conoscere immediatamente la posizione abbreviando notevolmente i tempi di intervento. Il potenziamento di tali sistemi supportati dall’attuale tecnologia permette non solo il rispetto delle nuove norme in vigore ma anche un più rapido coordinamento sul territorio della Polizia Locale a tutto vantaggio della cittadinanza che riceve in tempi sicuramente più rapidi assistenza nella città di Anzio.

Nessun commento

Lascia un commento