Home Cultura Venerdì a Villa Sarsina si celebra la lirica con “Maria Callas: Vissi...

Venerdì a Villa Sarsina si celebra la lirica con “Maria Callas: Vissi d’arte cercando l’amore”

167
0

L’attesa è finalmente finita e, proprio questo venerdì, 14 luglio a partire dalle ore 21 con ingresso alle ore 20,30 a Villa Sarsina ad Anzio, ci sarà la prima dello spettacolo teatrale “Maria Callas: Vissi d’arte cercando l’amore“.

La rappresentazione teatrale, scritta da Anna Hurkmans e curata dalla regia di Salvatore Santucci dell’associazione culturale “La Teca” per celebrare il centenario della nascita del soprano, è ambientata durante l’ultimo anno di vita di Maria Callas, che verrà interpretata da Mariella Gravinese, la quale è impegnata in un dialogo con un giornalista, i cui panni verranno ricoperti invece da Doriano Rautnik, che ha deciso di intervistarla per riscattare la sua figura e per la successiva stesura di un libro. Il pubblico potrà contemplare gli aspetti più inediti e fragili del soprano, la cui vita si è intrecciata ed è stata espressa da molti dei personaggi che ha interpretato: come la Carmen di Bizet, l’Aida di Verdi e la struggente Medea di Cherubini.

Non mi sono mai avvicinata alla Callas quanto per questo spettacolo – ha dichiarato al nostro giornale Mariella Gravinese, che coltiva la passione per il teatro fin da quando era piccola, grazie ai suoi genitori e alla cultura classica che l’ha avvicinata ai grandi autori, a partire da Euripide fino ad arrivare a Brecht – E’ un personaggio davvero molto complesso, in quanto caratterizzato da due personalità: La Callas e Maria. Al pubblico spero di far arrivare l’urgenza che Maria, una donna davvero molto fragile, sente di raccontare per fare chiarezza. Credo proprio che questo spettacolo – ha concluso l’attrice che interpreterà il celebre soprano – farà conoscere gli aspetti di Maria, che per tanto tempo è rimasta dietro le quinte“.

L’opera, infatti, racconterà l’infanzia dell’artista, caratterizzata da un padre lontano e da una madre che non è mai riuscita ad apprezzarla, se non per il suo grande talento, passerà per la sua importante perdita di peso, per la sofferenza provata per la fine delle storie d’amore con l’ex marito Giovan Battista Meneghini e con Aristotele Onassis, fino a raggiungere il riscatto ottenuto dopo il declino grazie alla “Medea” di Pier Paolo Pasolini, di cui ben due scene sono state girate lungo la zona di Marechiaro della città di Anzio.

Il tutto verrà accompagnato dalla splendida voce del soprano Monica Cucca e dalla musica eseguita da Daniele Querini al flauto traverso e da Roberto Sarti al pianoforte.

La prenotazione è obbligatoria e per acquistare i propri biglietti, il cui costo ammonta a 10 euro, basterà contattare il numero 3477372366 o scrivere all’email salvatore.santucci@alice.it.

Per ricevere ulteriori informazioni, invece, basterà contattare l’Ufficio Stampa al numero 3271454081.