Home Cronaca Anzio, oggetti appartenuti a soldati americani donati al Museo dello sbarco dal...

Anzio, oggetti appartenuti a soldati americani donati al Museo dello sbarco dal Gruppo Archeologico di Anzio

290
0

Hanno voluto donare al Museo dello Sbarco di Anzio numerosi oggetti appartenuti ai soldati alleati sbarcati all’alba del 22 gennaio 1944 su queste coste e ritrovati nelle campagne di Anzio. Non è casuale che questo dono i volontari del Gruppo Archeologico di Anzio lo abbiano fatto in concomitanza con la data del 25 aprile, giorno nel quale si festeggia la Liberazione dal nazi-fascismo.

“Per noi – spiega Attilio Onori, presidente del Gruppo Archeologico Anzioè un onore poter donare al nostro museo questi oggetti che abbiamo recuperato durante le perlustrazioni che eseguiamo a protezione e tutela dei resti e delle testimonianze archeologiche del nostro territorio. Un lavoro che svolgiamo con grande passione da tanti anni in collaborazione con la soprintendenza ai beni archeologici e con l’Università Roma Tre”.

E così il Museo dello Sbarco diretto da Patrizio Colantuono si è arricchito di tanti oggetti: bossoli, proiettili, attrezzature meccaniche, pallini di piombo, l’elmetto appartenuto ad un soldato americano della Terza Divisione fanteria con le iniziali WF, vari accessori di tipo meccanico, fibbie di zaini, chiavi, una valigetta che doveva contenere liquido lubrificante, due bottiglie di una birra canadese e i resti di una bottiglia di whisky.

“Tutti oggetti – spiega ancora Attilio Onori – che ci riportano indietro di tanti anni e che, in qualche modo, ci ricollegano alla vita dei soldati anglo-americani subito dopo lo sbarco“.