Home In evidenza Anzio, nasce il nuovo gruppo consiliare “Progetto Anzio“ dei consiglieri Vasoli, Piccolo...

Anzio, nasce il nuovo gruppo consiliare “Progetto Anzio“ dei consiglieri Vasoli, Piccolo e Amaducci

262
0

A venti giorni dal consiglio comunale di Anzio nel quale i consiglieri comunali Flavio Vasoli, Stefania Amaducci e Giuseppina Piccolo del gruppo della lista De Angelis avevano votato contro il bilancio di previsione, arriva una loro nota nella quale annunciano la costituzione di un nuovo gruppo consiliare “Progetto Anzio“ che si pone all’opposizione.
“Quello che è avvenuto durante la discussione in Aula del bilancio, dove non abbiamo dato voto favorevole al provvedimento a seguito del non accoglimento di alcuni nostri emendamenti nonostante fossero stati concordati – spiegano i consiglieri -, è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Con la nascita del gruppo consiliare “Progetto Anzio” si conclude, infatti, un lungo percorso fatto di contrasti e tensioni dovuti alla mancanza di condivisione politica ed amministrativa.
Attualmente, rispetto a questa amministrazione siamo su posizioni distinte, anche se con la nascita di questo nuovo gruppo, il nostro obiettivo resta sempre lo stesso, ossia il bene dei cittadini. Vogliamo solo proseguire a lavorare – continua la nota dei consiglieri -, tenendo fede al patto che abbiamo fatto con la cittadinanza circa 4 anni fa, al fine di fornire risposte concrete alle istanze dei territori del nostro comune. Per tali motivi, noi restiamo disponibili ad un confronto sui temi, in modo concreto, e saremo pronti, laddove ci sarà dialogo e condivisione, a dare il nostro contributo costruttivo, di idee e proposte, sempre ed esclusivamente nel pieno interesse della collettività. Rimanendo convinti delle nostre posizioni e dei nostri comportamenti, che sono sempre stati nel segno della coerenza e della serietà, – conclude la nota di Piccolo, Amaducci e Vasoli – la nostra azione punterà sui fatti, sui punti da portare avanti, per migliorare la qualità della vita della nostra città. In sostanza, la priorità è rappresentata dalle persone e dalle loro necessità. Dunque, il nostro impegno per Anzio non cambia: lavoreremo, come abbiamo operato finora, su temi e programmi”.
Non sfugge come la parola “Progetto” legata al nome della città sia uguale a qella del gruppo consigliare della vicina Nettuno. Un caso? Forse. Anche se il comune denominatore tra i due gruppi consiliari potrebbe essere quello dell’ex consigliere Rodolfo Turano: ottimo amico di Flavio Vasoli, Turano è stato fondatore del movimento “Progetto Nettuno”.