Home Cronaca Nettuno, ripristinati i parcheggi in piazza Battisti

Nettuno, ripristinati i parcheggi in piazza Battisti

307
0

Contrordine. Dopo 24 ore arriva il passo indietro del Comune di Nettuno sul divieto di parcheggio in piazza Cesare Battisti alle spalle del monumento ai Caduti. È la segreteria comunale Noemi Spagna Russo a revocare l’ordinanza che lei stessa aveva firmato relativamente al divieto di sosta sulla dalla parte di via Napoli. Presa per motivi di sicurezza dovuti alla necessità di consentire il passaggio dei mezzi dei vigili del fuoco in caso di emergenza, la decisione aveva scatenato le critiche dei commercianti e dei residenti. Il sopralluogo effettuato ieri mattina dagli stessi vigili del fuoco con tecnici del Comune ha consentito di accertare che, anche con le auto parcheggiate, i mezzi di soccorso sarebbero passati. Quindi è arrivata la nuova ordinanza della segretaria generale che ripristina il parcheggio.

La questione era stata sollevata dal consigliere comunale di Patto per Nettuno Antonio Taurelli che aveva criticato l’approssimazione dell’amministrazione comunale rispetto alla gestione della viabilità e alla dotazione di parcheggi nella zona del centro.
Dopo la contestazione che ho sollevato negli scorsi giorni – spiega Taurelli – l’Amministrazione fa retromarcia sul divieto di sosta istituito dietro il monumento dei Caduti. Evidentemente le valutazioni sulla sicurezza erano state fatte in modo frettoloso. Riconosco lealmente l’attivazione degli assessori Mauro e Zomparelli che, resisi conto della insostenibilità del provvedimento, hanno accolto con prontezza la mia richiesta. Certo, la delibera da loro votata era scritta male, certo è stato sbagliato non verificare prima l’impatto sulla sicurezza, ma pretendere che la Giunta Coppola ci prendesse al primo tentativo sarebbe stato utopistico. Almeno questa volta non si è perseverato. È già molto. Credo – continua il consigliere del Patto per Nettuno – che l’occasione dovrebbe indurre il Sindaco a istituire un tavolo tecnico-politico sulla viabilità e sulla pedonalizzazione del centro, che sia aperto alle proposte dei cittadini e dei commercianti. Serve un piano condiviso per collegare i possibili parcheggi esterni al centro, per incentivare l’uso della ciclabile e per ridefinire la viabilità e le zone pedonali. Insomma serve una visione moderna di città che chi ci governa non ha”.