Home Cronaca 23 maggio: la città di Anzio onora Giovanni Falcone

23 maggio: la città di Anzio onora Giovanni Falcone

335
0

Sono passati esattamente 29 anni dalla strage di Capaci, il terribile attentato mafioso datato 23 maggio 1992 in cui vennero assassinati il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie nonché giudice Francesca Morvillo e tre agenti della scorta: Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. L’esplosione fu così forte che venne addirittura registrata dai sismografi come se fosse un terremoto.

Oggi la città di Anzio e il Sindaco Candido De Angelis hanno deciso di ricordare questo giorno con la seguente frase, pronunciata da Falcone: “A questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini“.

Venerdì scorso, invece, l’Assessore alle politiche della scuola Laura Nolfi, per ricordare questa domenica, ha affisso insieme agli studenti il manifesto della città neroniana all’interno dell’edificio dell’Istituto Comprensivo Anzio IV, intitolato a Giovanni Falcone.

Gli alunni, che durante la scorsa settimana hanno lavorato sul tema della legalità, domani mattina avranno modo di riflettere sul messaggio riportato sul manifesto istituzionale, che è stato affisso anche all’ingresso della Casa Comunale di Villa Corsini Sarsina.