CONDIVIDI

Aggredisce due poliziotti con dei pezzi di vetro e viene ferito ad un polpaccio da due colpi di pistola esplosi da uno degli agenti. Si è sfiorata la tragedia questa mattina in un appartamento nella zona del cimitero civile di Nettuno dove alcuni residenti hanno chiesto l’intervento del 112 perché in un’abitazione un uomo di 35 anni, ubriaco e sotto effetto di stupefacenti, era andato fuori di testa tanto da picchiare la compagna e la figlia.
Sul posto è intervenuta una volante del commissariato di polizia di Anzio. I due agenti sono scesi e hanno cercato di calmare l’uomo. Il quale, alla vista della polizia, ha frantumato una finestra, ha preso due pezzi di vetro e si è avventato su uno degli agenti colpendolo al petto e lacerandogli il giubbotto; il collega è quindi intervenuto, ma anche questo è stato raggiunto dai fendenti. Solo a quel punto uno degli agenti ha impugnato la pistola e ha esploso due colpi di pistola alle gambe che hanno raggiunto al polpaccio l’uomo. Solo in quel momento il trentacinquenne è crollato in terra ed è stato neutralizzato. Sul posto sono intervenuti i sanitari del servizio 118 che hanno sedato l’uomo poi ricoverato al Nuovo ospedale dei Castelli ad Ariccia.