SHARE
Angelo Casto

L’ex sindaco di Nettuno Angelo Casto ha donato quattro stampati 3D e altrettanti scanner 3D sono stati donati dall’ex sindaco di Nettuno del Movimento 5 Stelle Angelo Casto alle scuole medie “Sacchi”, “De Franceschi” “Sangallo” e “Visca”. Nella stessa donazione rientrano anche i due droni per la Polizia Locale. Il materiale è stato acquistato dal comune di Nettuno per un costo complessivo di poco meno di 20 mila euro ossia l’indennità prevista dalla legge alla quale l’ex sindaco aveva rinunciato. L’acquisto delle quattro stampanti 3D e altrettanti scanner 3D rientra nel progetto FabLabTech Nettuno elaborato dallo stesso Casto per aiutare i giovani a fare pratica sui lavori del prossimo futuro come la modellazione 3D con la quale realizzare oggetti e prototipi; oltre a stampante e scanner, l’ex sindaco ha anche donato quattro computer portatili dedicati esclusivamente alla modellazione 3D e un software di modellazione e relativa formazione.

L’altra donazione riguarda il comando della Polizia Locale alla quale sono stati donati due droni per il controllo del territorio; si tratta del progetto deliberato dalla passata amministrazione comunale 5 Stelle, ma che non ha mai visto la luce a causa della crisi. In realtà i compensi ai quali l’ex sindaco aveva rinunciato durante i 18 mesi di mandato dovevano essere destinati, per suo volere, ad un fondo sociale e assegnati a situazioni di bisogno o disagio da individuare; anche in questo caso la fine anticipata della legislatura ha impedito che il progetto si realizzasse; e così davanti al rischio che quei compensi ai quali aveva rinunciato finissero per perdersi nelle pieghe del bilancio ha inviato al Comune la proposta di utilizzarli per le scuole e per utilità sociale come la sicurezza del territorio. Un progetto che il Comune ha recepito con la determina 502 del 7 maggio del dirigente Luigi D’Aprano.