Home Cronaca Anzio, più soldi a sindaco e assessori: i compensi aumentano del 20,6%,...

Anzio, più soldi a sindaco e assessori: i compensi aumentano del 20,6%, 60,8% e 89,5%

3962
0

L’amministrazione comunale di Anzio si regala un notevole aumento dei compensi che stride con le dichiarazioni di pre-dissesto finanziario rilasciate dal sindaco Candido De Angelis nelle scorse settimane. Gli aumenti sono stati stabiliti dalla determina n. 101 della segretaria generale del comune di Anzio  Giosy Piepaola Tomasello firmata il 20 novembre scorso ma del quale, ad oggi, non c’è traccia sull’Albo pretorio on-line. Gli aumenti – non obbligatori, ma facoltativi, è bene ricordarlo in base al DM 119/2000 e la legge 266/2013 – sono stati commisurati al numero dei residenti che supera il tetto dei 50.000 e ai flussi turistici. A recuperare la determina n. 101 del segretario generale – un atto molto criptico e, per questo, poco trasparente – è stata la consigliera comunale del Partito democratico Lina Giannino.

A fare il raffronto dei nuovi compensi stabiliti nell’atto a con quelli della passata legislatura che sono sull’Albo pretorio, c’è da rimanere allibiti. Il compenso lordo del sindaco passa da 41.107,92 euro a 49.579,92 euro pari ad un aumento del 20,6 per cento.

Il compenso degli assessori e del presidente del consiglio comunale passa da 18.498,80 euro a 29.747,88 euro con un aumento del 60,8 per cento.

La parte del leone la fa il vicesindaco il cui compenso passa invece da 19.594,80 euro a 37.184,88 euro con un aumento stratosferico dell’89,8 per cento.

Critica la consigliera dem Giannino. “In prossimità del Santo Natale la giunta comunale spedisce a Babbo Natale una letterina, si tratta della determinazione relativa all’aumento degli stipendi dei nostri amministratori. Tutto legale, per carità, tutto secondo legge ci mancherebbe, ma se è vero (e noi non ci crediamo ) che il comune di Anzio è in predissesto finanziario come fa una giunta responsabile ad aumentarsi lo stipendio? E per che cosa poi? Siamo a quasi sei mesi dal suo insediamento e le uniche cosa di reale dell’operato di questa giunta è di assistere a cambi di presidenti di consiglio non ancora sostituiti, ad assessori indagati che danno lezioni di bon ton a consiglieri di opposizione, mentre altri assessori un po’ più focosi che si scagliano verso tutto e tutti anziché preoccuparsi delle strade dissestate del paese e di perdite idriche che allagano strade e banchine“.

Sugli aumenti duro anche Alessio Guain del Movimento 5 Stelle: “La giunta DeAngelis si aumenta lo stipendio, potrà valere anche in modo retroattivo, per chi farà richiesta (così daremo soldi anche alla ex giunta Bruschini), una porcheria! In un momento in cui le casse del Comune di Anzio suonano vuote, sarebbe meglio che si mettessero una mano sulla coscienza e iniziassero a lavorare veramente per i cittadini, cercando di reperire fondi utili alla comunità tipo questo. Siamo stufi di vedere, ancora, una classe politica che pensa solo a se stessa“.

Sul prossimo numero del Granchio in edicola ulteriori particolari su questa vicenda