Home In evidenza Anzio, il Sindaco dà in escandescenza: “Pronto ad azzerare la Giunta”

Anzio, il Sindaco dà in escandescenza: “Pronto ad azzerare la Giunta”

2216
0

Malumori, mal di pancia, pressioni e ricatti politici. E’ stanco il sindaco di Anzio Luciano Bruschini che stamattina, dopo l’incontro con i capigruppo andato praticamente deserto, è sbottato e prima di lasciare Villa Sarsina ha minacciato di voler azzerare la Giunta. Per la prima volta in questa legislatura il primo cittadino perde quindi le staffe e guarda in faccia quel che resta della maggioranza che lo ha sostenuto per le elezioni del 2013. Del resto che le polemiche ci fossero già da un bel pezzo non era un segreto per nessuno; ma che si fosse arrivati alla frutta è notizia di poche ore fa. A far saltare fuori dai gangheri Bruschini è stata l’assenza di gran parte dei capigruppo di maggioranza tra cui Roberto Giacoponi, Velia Fontana e Donatello Campa. Questi ultimi due tra l’altro solo pochi giorni fa avevano firmato insieme agli altri “dissidenti” Umberto Succi, Pasquale Perronace e Davide Gatti una lettera durissima con la quale invitano l’Amministrazione comunale ad un confronto e ad un chiarimento politico immediato. Pena la loro assenza in consiglio comunale e in commissione. Il primo incontro preparatorio ai lavori consiliari è saltato. Ma Luciano Bruschini a quanto pare non ci sta a veder sfumare tutto e minaccia di azzerare l’esecutivo. In finestra resta Forza Italia, presente stamattina all’incontro che però si sta guardando intorno; dopo l’uscita dal partito di Succi, Perronace e Luciano Bruschini  jr confluiti nel movimento Noi con il Cuore, non sembra escluso che possano esserci nell’immediato altre clamorose novità. Anche perché la notizia del riassorbimento di Franco Pusceddu (leggi qui) non ha smesso di generare polemiche soprattutto in seno al partito di Berlusconi.

Intanto si avvicina la data del 15 dicembre in cui, in teoria, dovrebbe essere proposto il bilancio di previsione per il 2017.