Home Cronaca Anzio Blitz e arresto in aperto mare, latitante catturato sul traghetto da Ponza

Blitz e arresto in aperto mare, latitante catturato sul traghetto da Ponza

5079
0

Un posto di blocco conclusosi con un arresto in aperto mare quello che è stato portato a termine ieri dagli uomini del Commissariato di Polizia di Anzio e Nettuno. In manette, al largo dello specchio acqueo neroniano sul traghetto proveniente da Ponza, è finito Alessandro Antonuccio, 22 anni, ricercato perché indagato nell’ambito della vasta operazione conclusa l’altro ieri dalla squadra mobile di Roma in collaborazione con il Servizio operativo della Polizia, che ha portato all’esecuzione di 35 ordinanze di custodia cautelare. Sgominato, al termine di una articolata indagine coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia, un sodalizio criminale riconducibile alla famiglia Cordaro, dedito al traffico di stupefacenti con “un vero e proprio centro operativo nel quartiere di Tor Bella Monaca e impegnato in un crescendo di attività criminali e violentissimi fatti di sangue”. Durante il blitz due persone tra quelle colpite dalla misura restrittiva, si erano però resi latitanti. Dalle successive indagini è emerso che uno tra questi si trovava in vacanza a Ponza; accertata la sua prenotazione sul traghetto di ritorno dall’isola pontina, gli uomini del Commissariato in stretta collaborazione con la Capitaneria di porto di Anzio hanno così organizzato un’azione lampo: sono saliti a bordo di una motovedetta della Guardia costiera e hanno atteso il rientro del traghetto. Alla vista del mezzo si sono allora avvicinati e sono saliti a bordo, identificando tutti i passeggeri decisamente insospettiti. Tra loro è stato individuato Antonuccio che è stato ammanettato e trasferito nel carcere di Regina Coeli.