Home In evidenza Inchiesta voto di scambio, richiesti 8 rinvii a giudizio

Inchiesta voto di scambio, richiesti 8 rinvii a giudizio

2701
1
CONDIVIDI
villa sarsina vista
Bergami IMMOBILIARE

E’ di poco fa la notizia della chiusura delle indagini relative all’inchiesta sul presunto voto di scambio nell’ambito delle cooperative del verde di Anzio. Il pubblico ministero Giuseppe Travaglini ha chiesto il rinvio a giudizio per tre personaggi di spicco del comune di Anzio e per altri cinque imprenditori, presidenti delle imprese di pulizia che operano sul territorio. Le accuse formulate per Patrizio Placidi, assessore all’Ambiente, Valentina Salsedo, consigliere comunale di maggioranza e Walter Dell’Accio, dirigente dell’area Ambiente di Anzio, sarebbero oltre che di voto di scambio, anche di abuso d’ufficio e concorso di reato. L’udienza preliminare, durante la quale il Gup di Velletri sarà chiamato a verificare se ci sono le condizioni per il rinvio a giudizio o decidere di archiviare il caso, è stata fissata al 17 gennaio 2017.

L’approfondimento e le dichiarazioni degli interessati, raggiunti dall’avviso, su Il Granchio in uscita questa settimana.

1 COMMENTO