Anzio biogas, l’ordinanza del Sindaco blocca anche l’impianto di via della Spadellata

Anzio biogas, l’ordinanza del Sindaco blocca anche l’impianto di via della Spadellata

1102
0
SHARE
ordinanza

L’ordinanza che non ti aspetti. A leggere il provvedimento firmato oggi all’ora di pranzo dal sindaco di Anzio Luciano Bruschini c’è da rimarcare come – in maniera inequivocabile – il primo cittadino sospenda non solo l’insediamento di nuove attività finalizzate alla gestione e al trattamento dei rifiuti, ma anche gli impianti in corso d’opera. Su tutti quello di via della Spadellata, per il quale le società proponenti avevano comunicato l’inizio dei lavori per la costruzione della centrale biogas. Un impegno che Bruschini aveva ufficializzato durante la Conferenza dei servizi presso l’Area metropolitana, dove era in discussione il progetto relativo ad un impianto per la messa in riserva dei rifiuti.

Anche in presenza di eventuali lavori avviati“, si legge infatti nell’ordinanza del sindaco, che in linea più generale mira a tutelare in toto l’area compresa tra Sacida e Padiglione, quale precauzione ad ipotesi “di danni gravi e irreversibili per l’ambiente e la salute dei cittadini, nelle more degli esiti dello studio epidemiologico nella zona industriale del territorio comunale di Anzio (cosiddetta zona Padiglione)”. Una promessa che è stata dunque mantenuta e che assicura una protezione cautelativa ai residenti della zona, con lo scopo di evitare eventuali danni nel lasso di tempo necessario alla Asl per completare lo studio epidemiologico richiesto dal Comune due settimane fa. Soddisfazione è stata espressa, soprattutto sui social, dai cittadini: “Bravo Sindaco, ha fatto la scelta giusta: grazie di aver tutelato i nostri bambini

 

 

Ⓒ RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Lascia un commento