Biogas, si brancola nel buio. Le opposizioni chiedono un consiglio ad hoc

Biogas, si brancola nel buio. Le opposizioni chiedono un consiglio ad hoc

1010
1
SHARE
bluff

Ancora troppe ombre dietro i progetti che puntano a realizzare due centrali a biometano in località Sacida; De Angelis, Maranesi, Fontana, Ranucci e Del Villano non mollano la presa e per vederci chiaro chiedono una nuovo confronto aperto

E’ stata protocollata ieri mattina la richiesta di un Consiglio comunale urgente e ad hoc sulla vicenda delle centrali biogas nel territorio di Anzio. A firmarla, spingendo per la convocazione al 29 febbraio, sono stati i consiglieri di opposizione Marco Maranesi, Candido De Angelis, Danilo Fontana, Pino Ranucci e Marco Del Villano, definitivamente trasmigrato nei banchi di minoranza dopo le ultime polemiche innescate all’interno  della maggioranza. Nonostante il consiglio due settimane fa si sia espresso contro la realizzazione di un doppio impianto per la chiusura del ciclo dei rifiuti e nonostante il Sindaco Bruschini abbia dato mandato all’avvocato Malinonico di presentare ricorso avverso la determina regionale che di fatto autorizza la costruzione della prima centrale in zona Spadellata, c’è ancora qualcosa che non torna. L’impressione delle opposizioni è che si stia tentando di gettare fuoco negli occhi per coprire altri interessi e ben altre volontà. Lo stesso Maranesi, sempre ieri ha richiesto al dirigente dell’area Ambiente, Walter Dell’Accio, l’intera documentazione inerente l’impianto a biogas di via della Spadellata.

1 COMMENTO

Lascia un commento