Home Cronaca Aveva litigato con la polizia locale: assolto l’ex assessore Ranucci

Aveva litigato con la polizia locale: assolto l’ex assessore Ranucci

502
0

È stato assolto dall’accusa di oltraggio a pubblico ufficiale l’ex assessore del Comune di Anzio Giuseppe Ranucci che era stato denunciato per diffamazione dal comando della polizia locale.

I fatti risalgono al novembre del 2020 quando, durante un controllo della polizia locale presso la palestra della quale è titolare insieme al figlio nella zona di Anzio 2, l’allora assessore aveva contestato l’ispezione, giudicandola come una sorta di persecuzione. Era il momento più acuto della crisi economica dovuta alla pandemia e l’esasperazione di quel periodo l’aveva portato ad inscenare la clamorosa protesta, arrivando anche a stendersi sotto la macchina della polizia locale. Questa mattina in udienza al tribunale di Velletri il giudice lo ha assolto dall’accusa, non ritenendo il fatto rilevante. La decisione del giudice ha seguito la linea difensiva dell’avvocato Francesco Mercadante.

Eravamo nel momento peggiore della crisi economica più grave degli ultimi decenni – spiega l’avvocato – e nella mia linea di difesa ho spiegato che l’esasperazione aveva sì portato Ranucci ad una protesta eccessiva, ma era lo sfogo di un imprenditore in quel momento in chiara difficoltà come tanti altri. E questa linea è stata sposata dalla giudice“.
Nel 2014 lo stesso Ranucci, allora consigliere comunale, era stato assolto anche in un’altra vicenda che lo aveva visto avere un alterco con dei dipendenti di una ditta che eseguiva lavori di manutenzione nel parco di villa Adele.