Home Cronaca Anzio, clamoroso ripensamento: la scrittrice Edith Bruck rinuncia al Premio per la...

Anzio, clamoroso ripensamento: la scrittrice Edith Bruck rinuncia al Premio per la Pace

475
0

Clamoroso ripensamento della scrittrice e poetessa Edith Bruck vincitrice del premio Strega Giovani con il libro “Il pane perduto”. Solo 15 giorni fa aveva accettato dal sindaco di Anzio Candido De Angelis il premio Per la pace 2022 che le sarebbe stato consegnato il 20 gennaio del prossimo anno nell’ambito delle celebrazioni in ricordo dello sbarco degli anglo-americani sulla costa di Anzio e Nettuno. Invece in giornata la scrittrice sopravvissuta alla barbarie nazifascista ha scritto una nota al sindaco De Angelis rifiutando il premio. “Gentile sindaco De Angelis – scrive – sarei tornata volentieri per il premio per la Pace nella sua città se nel frattempo non avessi saputo che è stata negata la benemerenza ad una mia correligionaria, Adele di Consiglio. Una donna sola, sopravvissuta alla barbarie nazifascista che ha annientato la sua famiglia come la mia. Invece è stata riconfermata la cittadinanza onoraria a Mussolini che ha ancora molti seguaci nel suo territorio e non solo ma nell’Europa stessa che ha poca memoria“. Poche parole, ma pesanti. Edith Bruck era stata invitata a settembre dalla Proloco Città di Anzio per l’assegnazione di un premio giornalistico e aveva parlato del tema della Shoah e dell’orrore dei campi di sterminio. In quell’occasione il sindaco De Angelis l’aveva invitata ad incontrare gli studenti di Anzio in occasione dell’anniversario dello sbarco degli anglo americani. Passato qualche giorno il primo cittadino aveva deciso di conferire alla scrittrice il Premio per la Pace 2022. In un primo momento la scrittrice aveva accolto il conferimento del premio cittadino e ringraziato il sindaco. Ma oggi Edith Bruck è tornata sui suoi passi rifiutando il premio. Dal Comune di Anzio, per il momento, non arriva alcun commento.