Home Lifestyle Il bell’aspetto è tra le priorità degli italiani: quali sono però i...

Il bell’aspetto è tra le priorità degli italiani: quali sono però i migliori saloni di parrucchieri in Italia?

171
0
Woman getting a new hairstyle.

L’Italia è da sempre soprannominata come il Belpaese d’Europa. Questo aggettivo negli ultimi anni è stato accostato non solo allo stivale, ma sta facendo breccia tra gli italiani stessi.

Gli italiani, si sa, sono famosi in tutto il mondo per la cura nel cibo, ma un altro settore dove gli italiani non vogliono essere secondi a nessuno è l’attenzione per il proprio corpo ed in particolare l’estetica.

Un’industria che viaggia a gonfie vele e dopo il periodo di pandemia e lockdown, ha visto riprendere e aumentare le cifre dei fatturati delle aziende cosmetiche e non solo.

Basti pensare che negli ultimi 7 anni gli italiani hanno speso più di 9 milioni di euro in prodotti estetici o per la cura della bellezza, con una media mensile di 75 euro per famiglia. Nello specifico i luoghi dove gli italiani amano rivolgersi quando vogliono sentirsi più belli, sono i saloni di parrucchieri.

Vogliamo esaminare questa notizia andando a vedere quali sono i migliori saloni di parrucchieri in Italia.

Dove gli italiani preferiscono farsi coccolare

Dopo aver parlato in generale di quanto il settore di bellezza sta funzionando in termini di fatturato, vediamo nello specifico dove e perché gli italiani scelgono di passare del tempo per farsi più belli.

Nell’ultima edizione 2020 dei Diamanti D’Oro, vale a dire la competizione tra i migliori saloni di bellezza in italia, sono stati premiati secondo gli esperti del settore i saloni che hanno dato un servizio al cliente impeccabile, oltre alla realizzazione di tagli a regola d’arte e nella spiegazione accurata dei vari trattamenti.

Insomma gli Oscar della bellezza sono andati dove la professionalità e la qualità si sono fatte più sentire in Italia, dove gli addetti del settore hanno lavorato meglio nonostante il brutto periodo.

Da Nord a sud sono stati assegnati 86 premi, ma solo alcuni di questi saloni hanno ricevuto il massimo delle votazioni, ovvero tre Diamanti d’Oro:

  • Merci à vous Mayra Cassano Milano;
  • Francesco Cirignotta Milano;
  • Alessandro Gesuita Milano;
  • Atelier Davide Diodovich Milano;
  • Goran Viler Trieste;
  • Atelier Giorgio Parrivecchio Parma;
  • Didier compagnia della bellezza Bologna;
  • Zappa hair e beauty Palermo;
  • Atelier Giorgio Parrivecchio Palermo.

In questi saloni gli italiani non solo si fanno sistemare le capigliature, ma possono farsi coccolare dalla testa ai piedi chiaramente. Atelier all’avanguardia con arredi di design, che offrono differenti servizi e usano solo prodotti e attrezzature professionali come quelli visibili su https://passioneprofessionale.it dove si possono trovare solo forniture di livello. Vediamo adesso il perchè è così importante la qualità di queste forniture.

La qualità fa sempre la differenza

Questi grandi parrucchieri hanno fatto della passione per questo mestiere una vera e propria religione, curando qualsiasi aspetto senza tralasciare nessun particolare.

Prodotti ed attrezzature professionali di alta qualità come shampoo, tinte, piastre o phon devono soddisfare le esigenze dei migliori clienti. Negli anni sempre più professionisti hanno un occhio di riguardo verso prodotti senza sostanze chimiche.

Al giorno d’oggi è possibile trovare migliaia di prodotti per la cura della bellezza, ma non tutti sono certificati. Nel campo delle forniture cosmetiche, ad esempio, è doveroso avere delle certificazioni che l’Associazione dell’agricoltura biologica (Aiab), rilascia a quei prodotti che superano i test in laboratorio per verificarne l’assenza di ogm. Affidarsi a rivenditori seri significa avere garanzie di non sbagliare acquisti con articoli scadenti.

Insomma agli italiani piace mangiare bene, vestirsi elegantemente e sentirsi belli. Il dato che più fa riflettere è quello che gli abitanti della penisole vanno meno volte dal parrucchiere rispetto a prima, circa 7 volte l’anno, ma il valore che si alza però è quello della cifra spesa per ogni ingresso nel salone. Questo dimostra come la qualità venga sempre favorita sulla quantità.