CONDIVIDI
De Angelis parla alla città
Candido De Angelis
Bergami IMMOBILIARE

In merito all’ultimo, ed ennesimo, atto intimidatorio nei confronti della capogruppo del Partito Democratico di Anzio Lina Giannino, in una lettera fatta pervenire all’ufficio protocollo del Comune, interviene il sindaco della città Candido De Angelis, il quale condanna l’episodio senza mai citare la consigliera. “Chiediamo a tutte le Istituzioni preposte, nelle quali riservo massima fiducia – dice il primo cittadino anziate – luce piena su fatti nebulosi di questa Città, che purtroppo continuano puntualmente a verificarsi quando la nostra amata Anzio è considerata modello di buona amministrazione in tutta Italia. Non abbiamo alcuna intenzione  – continua – di distogliere la nostra attenzione dalle azioni necessarie per la ripresa economica e turistica del territorio. Ci sono troppe persone, famiglie ed imprese che, a causa della pandemia, non essendo – garantite – tutti i mesi, chiedono all’Amministrazione il massimo sforzo per superare la crisi e per tornare ad una vita serena. Con questi Cittadini – conclude – sono solidale e con me lo è tutta l’Amministrazione, a loro non dobbiamo mai voltare le spalle“.