Home Cronaca Anzio, gli operatori di Villa Albani: “Dopo la quarantena imprudente prendere il...

Anzio, gli operatori di Villa Albani: “Dopo la quarantena imprudente prendere il pullman per fare il tampone”

472
0

Ci dispiace finire sulla stampa con queste notizie, quando è più di un anno che ci stiamo sacrificando ogni giorno per fare i tamponi“. A parlare sono gli operatori del drive-in di Villa Albani ad Anzio dove si accerta la positività al coronavirus. Intervengono in risposta all’esposto di un signore di Pomezia che aveva lamentato il fatto che al figlio minore fosse stato negato il tampone perché si era recato a Villa Albani utilizzando il pullman del Cotral e non la macchina.
La parola drive in – spiegano gli operatori – indica che la persona si deve recare a fare il tampone esclusivamente in macchina. Anche perché i soggetti che dopo la quarantena domiciliare cautelativa vengono a eseguire il tampone di controllo potrebbero risultare positivi al coronavirus. Per questo motivo – aggiungono gli operatori – sorprende che il genitore abbia deciso di accompagnare il figlio a fare il tampone di verifica al termine della quarantena utilizzando i mezzi pubblici con il rischio che il ragazzo fosse positivo e, dunque, potesse diffondere il contagio. Accade infatti spesso che tante persone che vengono al drive-in di Villa Albani per il tampone dopo la quarantena risultano purtroppo positive. Per questo è obbligatorio l’uso della macchina per raggiungere il drive-in. Prendere il mezzo pubblico è stata un’imprudenza”.