Home Cronaca Nettuno, emergenza sanitaria in via S. Lucia Filippini: i cittadini scendono in...

Nettuno, emergenza sanitaria in via S. Lucia Filippini: i cittadini scendono in strada e bloccano via Santa Maria

1619
0

Manifestazione di protesta dei residenti della palazzina di cinque piani di via Santa Lucia Filippini a Nettuno che la scorsa settimana era stata evacuata a causa di un incendio doloso che si era propagato nel garage seminterrato. Da quasi una settimana circa cento residenti, tra i quali bambini, anziani e disabili, sono senza servizi primari considerato che il calore delle fiamme ha liquefatto e danneggiato sia la rete fognaria che quella idrica. Un problema che era stato segnalato dai vigili del fuoco una volta spento l’incendio. I residenti sono così nell’impossibilità di utilizzare i servizi igienici – i liquami non arrivano alla rete fognaria – e l’acqua potabile. Insomma, è emergenza igienico-sanitaria. Nel pomeriggio circa cinquanta residenti sono scesi in strada per protestare e hanno bloccato per circa mezz’ora via Santa Maria per richiamare l’attenzione sul problema.
Nei giorni scorsi avevano infatti inviato una PEC sia all’assessorato ai Lavori pubblici del comune di Roma – proprietario della palazzina – che al comune di Nettuno per chiedere un intervento. Ma nessuna risposta è arrivata. Quindi la decisione del sit in di protesta. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale e della polizia di Stato che hanno sgomberato la strada. Il problema purtroppo rimane ed è gravissimo. “Nessuno ci ascolta – spiega la signora Paola una residente della palazzina di via S. Lucia Filippini – Sono anni che il comune di Roma non fa manutenzione e con l’incendio dell’altra settimana la situazione si è aggravata. Abbiamo chiesto aiuto anche al comune di Nettuno, visto che abbiamo la residenza, ma non si è visto nessuno. Tra l’altro nella palazzina non possiamo nemmeno prendere l’ascensore considerato che filtra acqua”.