Home Cronaca Anzio, tolte alla Santaniello Cultura e Turismo: all’estate anziate ci pensa la...

Anzio, tolte alla Santaniello Cultura e Turismo: all’estate anziate ci pensa la segretaria generale

330
0
Angela Santaniello

Sull’Albo pretorio il sindaco di Anzio Candido De Angelis ha decretato il conferimento al Segretario Generale Giosy Pierpaola Tomasello – dal 24 luglio fino a nuova determinazione – degli incarichi di Dirigente Area Amministrativa e l’incarico di Dirigente ad Interim dell’Area Servizi alla Persona esclusivamente per l’Unità Operativa Cultura e Turismo. Incarichi che vengono tolti alla dirigente Angela Santaniello. Una decisione che sembra punitiva considerato che la dottoressa Santaniello ha mantenuto l’incarico per l’Area pubblica istruzione. La decisone di rimodulare gli incarichi è scaturita dopo un duro confronto sul programma di spettacoli estivi sul quale, come noto, il comune di Anzio ha intenzione di investire 140 mila euro oltre Iva.
E’ infatti accaduto che alla dottoressa Santaniello sia stato chiesto di integrare il programma con altri appuntamenti proposti da associazioni locali. La richiesta esulava dalla finalità della manifestazione che prevedeva l’affidamento chiavi in mano – compreso l’allestimento dei palchi – ad un solo soggetto per gli eventi estivi dal 5 al 31 agosto. La richiesta di integrare il programma con eventi non proposti da chi si aggiudicherà l’organizzazione degli eventi, oltre che irrituale rispetto alle indicazioni dell’avviso pubblico, avrebbe fatto lievitare i costi degli appuntamenti estivi.
In realtà, in autotutela l’amministrazione comunale potrebbe annullare l’avviso pubblico e procedere in maniera diversa con lo spacchettamento degli eventi. E questa sembra la strada che il Comune di Anzio intende seguire per salvare il cartellone di spettacoli. Ma intanto paga la dirigente Santaniello. Ad organizzare gli eventi estivi ci penserà dunque la segretaria Giosy Pierpaola Tomasello. Che così, in quanto responsabile dell’anticorruzione e della trasparenza, diventa allo stesso tempo controllore e controllata. Una palese anomalia. Per l’ex segretario generale Pompeo Savarino, per molto meno, era scesa in campo la cavalleria. Tanto pe ricordare.