CONDIVIDI
Lina Giannino

Sulle scritte ingiuriose nei confronti della capogruppo del Pd di Anzio Lina Giannino apparse la scorsa notte sui muri della città, arriva la solidarietà della politica. E’ lo stesso Partito democratico di Anzio ad esprimere piena vicinanza e solidarietà alla consigliera. “Ognuno – si legge in una nota – in una città civile deve sentirsi libero di esprime dissenso, critica e persino umorismo senza dover incorrere in atteggiamenti intimidatori. La speranza è che di fronte ad un gesto tanto vile il Sindaco di Anzio si dimostri il sindaco di tutta la città e non solo della maggioranza e che la politica unita faccia sentire la propria voce e il proprio sdegno per ogni atteggiamento che cerca di limitare e schiacciare il dibattito politico e la libera espressione personale a chi oggi rappresenta forse l’unica opposizione. Il clima che si respira ad Anzio – continua il Pd – è probabilmente frutto di toni sempre sopra le righe e atteggiamenti di prepotenza e vessazioni che rendono insopportabile il confronto politico e civile. Atteggiamenti intimidatori che devono essere cambiati.  Chiediamo un intervento forte delle forze dell’ordine per riportare serenità in un contesto ormai difficile”. Anche il segretario della Federazione Provinciale del Partito democratico Rocco Maugliani ha espresso la vicinanza del partito a Lina Giannino. Solidarietà anche dal Coordinamento antimafia Anzio/Nettino della capogruppo del Movimento 5 Stelle Rita Pollastrini (“gesto infimo”) dall’associazione Alternativa per Anzio e il suo consigliere Luca Brignone “esprimono la massima solidarietà alla consigliera Giannino per le vergognose scritte realizzate nella notte ai suoi danni. Un gesto incommentabile, che denota cattiveria, pochezza e disprezzo per la città. Ci auguriamo si possano individuare al più presto i responsabili”.