CONDIVIDI

Da mercoledì prossimo 1 luglio, lungo i cinquecento metri lineari a ridosso dell’area archeologica della Villa di Nerone ad Anzio, l’accesso in spiaggia sarà contingentato e sottoposto al rigido controllo con un servizio di vigilanza. Tramite una specifica App, infatti, chi sceglierà di prendere il sole e di fare il bagno nel tratto di costa tanto caro all’Imperatore Nerone, da martedì 30 giugno, potrà prenotare, ventiquattrore prima, il proprio posto in riva al mare. Nei tratti di spiaggia libera tra l’Arco Muto e lo Stabilimento Rivazzurra (Arco Muto nord – ingresso fronte Centro Trasmissioni Esercito Santa Barbara) e tra l’Arco Muto e lo Stabilimento Fanciulla d’Anzio (Arco Muto sud – ingresso Riviera Mallozzi Monumento di Nerone), saranno posizionate circa quattrocento postazioni numerate (fino a quattro persone ogni postazione, massimo sei se nuclei conviventi), dove poter piantare il proprio ombrellone.

Tramite l’APP sarà possibile verificare il numero delle postazioni disponili, con la possibilità di prenotare indicando l’orario di arrivo, il numero delle persone per postazione ed i relativi codici fiscali. Si potrà accedere alla spiaggia selezionata, entro un’ora dall’orario indicato nella prenotazione, scansionando il QR Code sul cartello posizionato presso i due accessi alle spiagge. Oltre tale termine la prenotazione sarà automaticamente cancellata e la postazione sarà disponibile per altre persone, che ne faranno richiesta tramite la stessa App.  (Link App, realizzata dalla società Digitcom, per l’accesso alle rinomate spiagge neroniane Arco Muto nord ed Arco Muto sud: www.anzio.digitcom-informatica.com ).

“In riferimento alla problematica covid e al servizio di salvamento in mare, con gli atti adottati in questi giorni, abbiamo mantenuto il controllo e la gestione pubblica delle spiagge libere di Anzio – spiega il sindaco Candido De Angelis – Lungo gli arenili a libera fruizione ci saranno i mastelli per la raccolta differenziata, il servizio continuo di pulizia e sette postazioni pubbliche di salvamento”. Per evitare assembramenti e per tutelare un’area di grande pregio storico, l’accesso alla spiaggia dell’Arco Muto sarà costantemente monitorato da una società di vigilanza che, anche durante la notte sorveglierà l’intera costa anziate, nel rispetto dell’ordinanza vigente, che vieta l’accesso dalle ore 21.30 e alle ore 7 del mattino successivo. Da sabato 27 giugno saranno attivi anche i servizi pubblici per la raccolta differenziata nelle spiagge libere, per la pulizia degli arenili e per il salvamento in mare.

Per informazioni Ufficio Demanio del Comune di Anzio e Ufficio del Turista e del Cittadino, in Piazza Pia 19.

Tel Ufficio Demanio 06 98499263 – demanio@comune.anzio.roma.it