CONDIVIDI

Tira un sospiro di sollievo Francesco Damiani, il presidente dell’Anzio Waterpolis che ha voluto fortemente raggiungere un accordo con il comune di Anzio per poter trasformare la vecchia piscina comunale in un moderno impianto natatorio. Ma ha dovuto
penare fino alla fine dovendo fare i conti con la politica. Giovedì della passata settimana il progetto di ristrutturazione avrebbe dovuto passare in Commissione Patrimonio che, però è andata deserta per mancanza di numero legale. Ma poi è tornata a riunirsi lunedì per dare la “benedizione” al progetto. Un intoppo che ha rinviato l’approvazione che è poi passato in Giunta martedì.

Presidente Damiani avete temuto ulteriori ritardi con il fatto che la Commissione patrimonio venerdì fosse andata deserta?

In realtà no, perché ormai siamo abituati a fare i conti con i tempi della politica. Eravamo comunque sicuri di un epilogo favorevole tanto è vero che per avvantaggiarci sui tempi abbiamo iniziato a preparare il cantiere. Proprio nei giorni scorsi abbiamo avuto dal Genio Civile il certificato antisismico che era un passaggio importante, propedeutico all’avvio dei lavori. Aspettavamo solo la delibera di Giunta comunale che è arrivata.

Quale sarà il primo step dei lavori?

Entro settembre prevediamo la realizzazione della nuova copertura e delle pareti perimetrali: sarà una piscina più larga e più alta. Contestualmente saranno ampliate le tribune, rinnovati tutti gli impianti e i servizi, ristrutturati gli ambienti, realizzato il nuovo impianto di igienizzazione. In questo primo step prevediamo anche il rifacimento delle due piscine più piccole, quelle di 16 e 10 metri.

Per quanto riguarda la vasca principale?

Per ora non sarà toccata considerato che a settembre inizierà il campionato. Ma alla fine della stagione 2020-2021 l’attuale vasca sarà sostituta con una nuova a sfioro.

A settembre 2021 l’impianto sarà completato?

Certamente. Anche perché il nostro obiettivo sono gli Europei di nuoto e pallanuoto che Roma ospiterà nel 2022. Anzio avrà l’impianto e la piscina coperta da 50 metri più moderni del centro sud e questo ci consentirà di candidarci per quella importante manifestazione e saremo pronti ad ospitare gare di nuoto, di nuoto sincronizzato e anche le nazionali di pallanuoto.