CONDIVIDI
Emergenza gelo
Laura Nolfi

In queste ultime ore un gruppo di mamme di Anzio ha inviato una nota stampa per manifestare il proprio disagio e il dispiacere per l’estromissione dalla giunta dell’assessore alla pubblica istruzione Laura Nolfi. E nella lettera fanno appello al sindaco Candido De Angelis di ripensarci e tornare sulla decisione. Questo scrivono le mamme.

Il nostro è un dovere di elettore di Anzio…. Ciò che sta succedendo è da considerarsi fuori luogo e senza fondamento.
Noi mamme di Anzio o che comunque rappresentiamo la maggior parte di esse – scrivono in una lunga lettera – abbiamo vissuto questi sette anni al fianco di un settore importantissimo che coinvolge i nostri amati figli. Abbiamo conosciuto il confronto con le amministrazioni solo da sette anni a questa parte, perchè qualcuno che tiene a cuore noi e i nostri bambini ci ha coinvolto e permesso di esprimere i nostri pensieri. Questo qualcuno è una donna, una donna mamma che ci ha sempre messo la faccia; il suo nome è Laura Nolfi, l’unica che ha avuto la capacità di interloquire con noi, in maniera democratica e comprensibile”.
Ricordiamo – continua la lettera delle mamme – diversi episodi che ci hanno fatto apprezzare Laura per quello che è non per il ruolo che ricopre. Anni fa, nell’aula magna della scuola Virgilio, abbiamo scoperto una donna vera, una donna che con il pancione ha subito gli attacchi di noi genitori su temi importanti e sensibili. Lei ha ascoltato, si è presa gli insulti e ha dato prova di quanto vale cercando di risolvere problemi che noi lamentavamo. Potremmo scrivere una infinità di ricordi che ci hanno portato a scrivere questo documento, noi gruppo di mamme che senza colori ci schieriamo contro questo sistema fatto solo di convenienza e interesse, ci schieriamo perchè vogliamo tutelare non Laura la politica ma Laura la donna che ci trasmette la fiducia, ci trasmette la voglia di partecipare alla vita pubblica e che ci permettere di esprimere i nostri pensieri, progetti e possibili soluzioni da mettere a disposizione della nostra comunità”.
Signor Sindaco – continuano – ascolti ciò che noi mamme vogliamo trasmettere, noi non parliamo di politica, noi vogliamo che ciò che ha costruito questa donna continui. Ci sentiamo rappresentate solo da Laura Nolfi, in ogni nostro singolo problema. E’ sua responsabilità e suo dovere caro sindaco ascoltarci, di aiutarci e di far si che continueremo ad essere rappresentate da Laura Nolfi. Saremo pronte a manifestare tutti i giorni sotto villa Sarsina; Lei deve comprendere, ma crediamo che in cuor suo lo sa, di quello che sta perdendo e di quello che ci sta privando. Non siamo preparate a questi generi di documenti – concludono le mamme – ma guardi in fondo al nostro cuore, se chiediamo questo è perchè sentiamo il bisogno”.